Il Cardinale scomparso il 5 agosto è tra le 15 personalità che, per decisione unanime del Comune, il 2 novembre saranno iscritte nel Famedio del Cimitero Monumentale

Festa della dedicazione della Cattedrale

Il nome del cardinale Dionigi Tettamanzi, Arcivescovo di Milano dal 2002 al 2011, scomparso a Triuggio lo scorso 5 agosto a 83 anni, sarà iscritto nel Famedio al Cimitero Monumentale in una cerimonia in programma il prossimo 2 novembre. Tettamanzi è tra le 15 personalità illustri i cui nomi saranno iscritti nel Pantheon di Milano per decisione unanime della Commissione consultiva per le onoranze del Comune.

Oltre a Tettamanzi, l’elenco comprende Kengiro Azuma (scultore giapponese), Enzo Bettiza (intellettuale), Giovanni Bignami (astrofisico), Nella Bolchini Bompani (fondatrice della Commissione Visitatrici per la maternità), Lina Buffolente (fumettista), Bernardo Caprotti (imprenditore), Osvaldo Cavandoli (regista e fumettista), Giovanna Cavazzoni (fondatrice Vidas), Claudio De Albertis (presidente Triennale di Milano), Mercedes Garberi (storica dell’arte), Silvio Gazzaniga (scultore e orafo), Paolo Limiti (autore e conduttore tv), Luigi Pestalozza (musicologo e partigiano) e Nanni Svampa (cantante).

Oltre all’ufficio di Presidenza del Consiglio e agli assessorati alla Cultura e alla Trasformazione digitale e Servizi civici, la Commissione consultiva è composta dal direttore centrale Cultura Giulia Amato e dal direttore centrale dei Servizi civici Andrea Zuccotti.

Ti potrebbero interessare anche:

Questo sito fa uso dei cookie soltanto per facilitare la navigazione Maggiori Informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi