Sirio 22-29 febbraio 2024
Share

Milano

Disabilità, a Villa Mirabello si va «Oltre»

Mercoledì 13 dicembre inaugurazione e benedizione della sede del progetto che comprende uno sportello di ascolto per le famiglie, un laboratorio del tempo libero e un servizio di formazione e consulenza per professionisti

di Luisa BOVE

10 Dicembre 2023
Uno scorcio di Villa Mirabello

Apre ufficialmente, mercoledì 13 dicembre alle 18, la nuova sede del progetto «Oltre la disabilità Ri-conoscere la persona», presso Villa Mirabello, un gioiello architettonico del ’400, già dimora della famiglia Visconti (via Villa Mirabello 6, Milano) – vedi qui la locandina.

Il progetto comprende un Laboratorio del tempo libero rivolto a persone con disabilità, ai loro familiari, caregiver e professionisti. Questo spazio dedicato alla disabilità nasce dall’esperienza pluriennale di un gruppo di professionisti che, lavorando con bambini con disabilità complesse con un approccio interdisciplinare, ha condiviso con le famiglie esperienze, approcci scientifici e valori, individuando le necessità reali di ciascuno. «Si tratta spesso – spiegano i professionisti – di bisogni che vanno “oltre” la presa in carico sanitaria, educativa e sociale e che faticano a trovare risposte».

Oltre al Laboratorio, il progetto prevede anche uno sportello di ascolto (aperto il martedì dalle 9 alle 13), un programma di formazione per genitori, caregiver e professionisti, cui si aggiungono attività artistiche, musica, gioco e comunicazione per bambini e giovani.

Al di là del percorso sanitario che ogni minore sta già affrontando, il progetto Oltre nasce per supportare la famiglia «nei momento di criticità e di confusione rispetto alle scelte da compiere o di malessere psicologico», dicono i professionisti, «offrendo opportunità di esperienze e di crescita». Le azioni previste non sono di tipo sanitario, ma pensate per aiutare e integrare la presa in carico. Tutte le iniziative proposte si fondano su interventi consolidati su persone con disabilità.

Il modello messo in campo è frutto di 10 mesi di focus group che hanno visto coinvolti operatori, familiari e giovani con disabilità che faticavano a trovare risposte sul territorio. La prospettiva è anche quella di offrire uno spazio di studio, ricerca e scambio di esperienze che potranno confluire in un sapere condiviso.

Oggi Villa Mirabello mette a disposizioni le sue belle sale affrescate per ospitare eventi e iniziative culturali (arte, letteratura, musica…) aperti alla città, oltre a visite alle scuole visite guidate di istruzione.
Info: tel. 02.6080295; info@fondazionemirabello.it; www.villamirabello.it.