Sei incontri presso le Suore Orsoline di Milano, tenuti da fratel Luca Fallica e Rita Pellegrini. In allegato il programma completo

Giobbe

«Perché mi sei avversario? Dove sei? Chi sei? Squarci sul libro di Giobbe e sulle sue domande» è il tema del corso di formazione permanente che l’Usmi diocesana propone a religiose e consacrate della Diocesi e a persone interessate al tema della Parola di Dio.

Il libro di Giobbe è ritenuto un capolavoro della letteratura di tutti i tempi. È un libro che parla dell’esperienza drammatica del dolore e della malattia, non in maniera teorica, ma presentando dal vivo il grido straziante del giusto sofferente, che osa sfidare con le sue domande scomode e pungenti non solo i suoi amici, ma soprattutto Dio: «Perché mi sei avversario?», «Dove sei?», «Chi sei?». Dalla cenere in mezzo alla quale è costretto a sedere, Giobbe continua a interpellarci e fa uscire allo scoperto i dubbi e i fantasmi che popolano mente e cuore dell’uomo credente e non credente: «Non è forse Dio responsabile o causa dell’enormità del male?», «Come è possibile credere in Dio di fronte al dolore che ci schiaccia?», «È capace Dio di vincere il male, oppure è impotente?», «Dio è un amico o nemico?». Il libro non offre facili e sbrigative risposte… eppure può trasformare la vita a chi accoglie la testimonianza luminosissima di questo «giusto sofferente»…

Il corso, in sei incontri presso l’Istituto delle Suore Orsoline in via Lanzone 53 a Milano (in allegato il programma completo), mira a far comprendere e approfondire, con l’aiuto degli esperti, il testo del libro di Giobbe nella sua complessità e valore, per ravvivare la fede in Dio che, nella sua infinita bontà, sa condurre l’uomo, pur in situazioni difficili e dolorose, a ritrovare la vera luce e la serena pace.

Gli incontri saranno guidati alternativamente da due esperti: fratel Luca Fallica, benedettino, studioso di Sacra Scrittura, e la professoressa Rita Pellegrini, docente di Sacra Scrittura. Dopo la relazione di base, seguiranno il dibattito e il confronto sui punti nodali del testo esposto, la riflessione personale e la preghiera.

Ti potrebbero interessare anche:

Questo sito fa uso dei cookie soltanto per facilitare la navigazione Maggiori Informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi