Rubrica quotidiana, ogni pomeriggio alle 16.10, per comprendere meglio, di volta in volta, i giovani, la finanza, il web, l’economia (con Carlo Cottarelli) , la storia e la cultura del nostro territorio

Cottarelli
Carlo Cottarelli

Sarà Carlo Cottarelli a spiegare “in pillole” i termini dell’economia in cui ci imbattiamo quotidianamente in un appuntamento settimanale della nuova stagione radiofonica di Radio Marconi. Ogni giovedì, alle 16.10, il direttore dell’Osservatorio sui conti pubblici italiani promosso dall’Università Cattolica sarà protagonista della rubrica “Parole per capirsi”, che ha l’obiettivo di spiegare in novanta secondi parole di uso quotidiano, ma non sempre di facile comprensione.

L’occasione per costruirsi un vocabolario di base anche in altri settori importanti, come il pianeta giovani, con gli esperti del Progetto Giovani dell’Istituto Toniolo, in onda il lunedì. Sempre alle 16.10, ma del martedì, le parole necessarie per l’educazione finanziaria; il giorno successivo l’appuntamento è invece con le parole del web e gli strumenti necessari per un prudente e informato accesso alla rete, con particolare attenzione al fenomeno del cyber bullismo. Dopo l’appuntamento con l’ex “mister spending review”, il venerdì sarà dedicato alla scoperta delle eccellenze culturali e storiche meno conosciute del territorio locale e diocesano.

Per chi ascolta la radio dall’auto o da Pc è ormai a regime il sistema Rds che permette di conoscere in tempo reale i titoli dei brani trasmessi; esigenza particolarmente sentiti dagli ascoltatori della musica classica, protagonista assoluta tutti i giorni dalle 19 alle 7 del mattino successivo. Oltre che in streaming www.radiomarconi.info, la si può ascoltare anche sui due canali del Digitale terrestre televisivo 711 e 712.

Ti potrebbero interessare anche:

Questo sito fa uso dei cookie soltanto per facilitare la navigazione Maggiori Informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi