Convegno promosso da Arcidiocesi, Istituto Paolo VI di Brescia, Istituto Superiore di Studi Religiosi di Villa Cagnola e Fondazione Ambrosiana Paolo VI di Varese. Prime due giornate a Gazzada, conclusione in Curia con i due Cardinali. In allegato il programma

Saranno i suoi successori sulla Cattedra di Ambrogio – l’Arcivescovo cardinale Angelo Scola, e l’Arcivescovo emerito cardinale Dionigi Tettamanzi – a concludere, sabato 17 gennaio, nella Curia arcivescovile, il convegno per il 60° anniversario dell’elezione ad Arcivescovo di Milano di Giovanni Battista Montini (beatificato il 19 ottobre scorso a Roma da papa Francesco).

Il convegno è organizzato da Arcidiocesi di Milano, Istituto Paolo VI – Centro Internazionale di Studi e Documentazione promosso dall’Opera per l’Educazione Cristiana di Brescia, Istituto Superiore di Studi Religiosi di Villa Cagnola e Fondazione Ambrosiana Paolo VI di Varese. Si svolgerà da giovedì 15 a sabato 17 gennaio: le prime due sessioni, giovedì («L’istituzione ecclesiale») e venerdì («La pastorale» e «Società e cultura»), avranno luogo a Villa Cagnola di Gazzada, con gli interventi di illustri esperti e studiosi della figura e del magistero di Montini.

Diciotto esperti, tra docenti e ricercatori, indagheranno e presenteranno al pubblico la figura di Paolo VI, vescovo della Chiesa universale, inserita nel cuore dell’istituzione ecclesiale; la sua pastorale, con un affondo dedicato al cambiamento del modello episcopale e ai rapporti con la città; la complessa e variegata cornice storica della società milanese degli anni Cinquanta, in rapporto al pensiero e all’opera di Giovanni Battista Montini. Tra i principali temi, vanno citati i rapporti di Giovanni Battista Montini con il clero, i Seminari e il mondo religioso, l’educazione dei giovani e la catechesi, la questione liturgica, il “Piano Montini” per le nuove chiese della diocesi di Milano, la “città nuova” da lui sognata, ovvero i confronti serrati e i dialoghi intessuti tra l’Arcivescovo, il mondo del lavoro, l’imprenditoria, l’università e la politica.

Le giornate di studio inizieranno nel pomeriggio di giovedì con un intervento di monsignor Eros Monti, direttore di Villa Cagnola, e con la prolusione di Angelo Maffeis, presidente dell’Istituto Paolo VI, intitolata “Le ragioni di una ricerca”. Tra i noti e qualificati relatori che parteciperanno al convegno vi sono Agostino Giovagnoli, monsignor Ennio Apeciti, Valentina Soncini, Maria Bocci, Federica Maveri. In serata visita guidata alla mostra di pannelli dal titolo “Paolo VI beato: l’uomo, l’Arcivescovo, il Papa” e alla collezione di opere d’arte di Villa Cagnola.

Venerdì 16 interverranno monsignor Luca Bressan, Giorgio Del Zanna, Giselda Adornato, Luciano Caimi, Mons. Adriano Caprioli, Cecilia De Carli, Edoardo Bressan, Aldo Carera, Daniele Bardelli, Andrea Bellani, Fulvio De Giorgi e Alfredo Canavero.

La conclusione, come detto, sabato in Curia a Milano. A partire dalle 9.30, il cardinale Tettamanzi parlerà de «La spiritualità come sorgente e forza del ministero di Montini-Paolo VI». A seguire, il cardinale Scola interverrà invece su «L’Arcivescovo Montini e la riforma della Chiesa». In conclusione saranno presentate alcune iniziative e mostre su Montini a Milano.

In allegato il programma completo.

 

Per prenotazioni, contattare la reception di Villa Cagnola Telefono n. 0332-461304 Fax n. 0332-870887 reception@villacagnola.it

Ti potrebbero interessare anche:

Questo sito fa uso dei cookie soltanto per facilitare la navigazione Maggiori Informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi