Al Centro diocesano secondo appuntamento formativo: sul tema «La missione degli anziani oggi - Responsabile, un ruolo poliedrico» interviene Ernesto Preziosi

Ernesto Preziosi
Ernesto Preziosi

Sabato 16 marzo è in programma il secondo appuntamento promosso dal Movimento Terza Età nell’ottica di una “scuola di formazione” per responsabili e animatori dei vari gruppi, a ogni livello (parrocchiale, decanale e zonale). Nel Salone Pio XII del Centro diocesano (via Sant’Antonio 5, Milano), a partire dalle 9, sul tema «La missione degli anziani oggi – Responsabile, un ruolo poliedrico», relazionerà il dottor Ernesto Preziosi, dell’Università Cattolica del Sacro Cuore.

L’iniziativa del Movimento Terza Età – presente nella Diocesi di Milano dal 1972 per la felice intuizione dell’allora Arcivescovo, cardinale Giovanni Colombo – prende le mosse da una serie di constatazioni:
la presenza degli anziani nella società, e di conseguenza nella Chiesa, sta aumentando sempre più, con tipologie sociali sempre più variegate;
accrescono le responsabilità dei nonni in famiglie mononucleari, in cui i genitori sono quasi sempre sovra occupati dal lavoro professionale;
aumenta fra i pensionati più recenti (soprattutto uomini) il senso di solitudine, di abbandono, la sensazione d’essere inutili in una devastante cultura “giovanilistica”;
sono maturi i tempi per una pastorale organica degli anziani in una Chiesa in cui si stanno fortunatamente ampliando i luoghi di aggregazione loro destinati, nella logica “dell’anziano in sostegno dell’anziano”;
l’impegno di responsabile di un gruppo aggregativo, anche appoggiato alle parrocchie e/o unità pastorali, è importante ed esige sostegno e competenze.

A partire da queste consapevolezze il Movimento propone a responsabili e animatori una serie di incontri, con l’intento di fornire a chi già si occupa fattivamente del Mte il materiale necessario per conoscere la realtà della popolazione anziana in diocesi, molto modificatasi almeno negli ultimi dieci anni rispetto a quella presente alla fondazione del Movimento stesso, nonché i bisogni degli anziani (di crescita nella fede e di accompagnamento) in modo da poter affrontare con adeguate competenze il proprio ruolo. Si tratta di una prima serie di iniziative, cui si pensa di dare seguito nella logica della “formazione permanente” ormai richiesta in tutti i campi sociali ed ecclesiali.

Il primo di questi incontri si è svolto il 19 gennaio sul tema «La “lieta notizia” per noi anziani – Una pastorale per gli anziani come e perché», con la partecipazione del Vicario generale monsignor Franco Agnesi e la relazione principale di monsignor Franco Cecchin, nuovo assistente spirituale del Movimento.

Come avvenuto nel primo, anche nel secondo incontro sono previsti lavori di gruppo fra i partecipanti. Sono particolarmente invitati i responsabili e animatori del Movimento, ma l’ingresso è libero anche per chi fosse interessato a conoscere più da vicino il lavoro capillare che il Mte, da oltre quarant’anni, svolge in diocesi a favore della popolazione anziana.

Info: tel. 02.58391.331.2.3.

Ti potrebbero interessare anche:

Questo sito fa uso dei cookie soltanto per facilitare la navigazione Maggiori Informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi