Visita di monsignor Delpini alla struttura dove si restaurano o si sostituiscono i manufatti della Cattedrale

ARCIVESCOVO VISITA VENERANDA FABBRICA_AIHM

Questo pomeriggio l’Arcivescovo, monsignor Mario Delpini, si è recato in visita al cantiere della Veneranda Fabbrica del Duomo di Milano (via Brunetti 5), dove da settant’anni i marmisti restaurano o sostituiscono i manufatti che fanno parte del complesso ornamentale della Cattedrale. Monsignor Delpini ha seguito con interesse i lavori in corso e ascoltato con attenzione le spiegazioni degli operatori circa il funzionamento dei loro strumenti e le caratteristiche di alcuni interventi. 

Gli addetti, diretti dall’ingegner Francesco Canali, sono una ventina: una quindicina i pezzi quotidianamente in lavorazione. Un tempo tutto veniva eseguito a mano, oggi il cantiere è dotato di tre frese sofisticate. «Tuttavia – precisa l’ingegner Canali -, il fiore all’occhiello è la manualità, perché nessuna macchina riuscirà mai a riprodurre la ricchezza degli ornati, delle pieghe, delle volute marmoree. Ovviamente lo sforzo è quello di migliorare il più possibile, in linea con il progresso tecnologico e normativo. L’essenza del nostro lavoro è il prenderci cura della Cattedrale confrontandosi con lo scorrere del tempo».

Tra i lavori più significativi il capocantiere Gino Giacomelli, in servizio da 24 anni, ricorda in modo particolare «il restauro della facciata, durato cinque anni e che ha interessato migliaia di mq di intervento, e quello della guglia maggiore».


Ti potrebbero interessare anche:

Questo sito fa uso dei cookie soltanto per facilitare la navigazione Maggiori Informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi