Le ultime fasi del Sinodo «Chiesa dalle genti» e la visita pastorale che inizierà in Avvento al centro dell’incontro in programma a Seveso. Saranno presentati gli eventi dell’anno 2018-2019 e le proposte per la formazione

Seveso

L’incontro dei Decani d’inizio anno pastorale 2018-2019 è in programma dalle 10 di lunedì 3 alle 16 di martedì 4 settembre presso il Centro pastorale ambrosiano a Seveso.

Introdurrà i lavori l’Arcivescovo che illustrerà la lettera pastorale «Cresce lungo il cammino il suo vigore». Nel suo intervento rivolgerà particolare attenzione alla visita pastorale, che sarà avviata con il prossimo Avvento, e alla presentazione del decreto di indizione. Le intenzioni dell’Arcivescovo, anticipate nella sua Lettera diffusa a luglio, sono quelle di visitare le comunità della Diocesi incontrando il Consiglio pastorale e vivendo una celebrazione in ogni parrocchia, rivolta a tutti i fedeli, ma soprattutto alle famiglie dei ragazzi che stanno compiendo il cammino di iniziazione cristiana. Sarà molto curata anche la fase di preparazione alla visita pastorale al fine di «recensire, verificare, rilanciare – scrive l’Arcivescovo – i percorsi che promuovono l’auspicata e irrinunciabile familiarità del popolo di Dio con la Sacra Scrittura». Inoltre, un’equipe di incaricati dell’Ufficio Amministrativo diocesano contatterà i collaboratori laici dei parroci per introdurre un programma di registrazione dei dati e di controllo della gestione che dovrebbe sollevare i sacerdoti dai gravosi impegni connessi con l’amministrazione degli enti.

Nel pomeriggio di lunedì il tema su cui si concentrerà l’assemblea dei Decani sarà il Sinodo diocesano, la sua celebrazione e i passi futuri. Nel cammino per la «costruzione» della Chiesa dalle genti, avviato il 14 gennaio, tutti sono stati invitati all’incontro e al confronto; ne hanno discusso il Consiglio presbiterale, il Consiglio pastorale e la stessa assemblea dei Decani. È stata poi predisposta una bozza unitaria che sarà votata il 3 novembre dai due Consigli diocesani riuniti insieme per la celebrazione eucaristica in onore di san Carlo Borromeo, che indisse i primi undici Sinodi diocesani ambrosiani. Infine l’Arcivescovo promulgherà le nuove costituzioni, aggiornando e sostituendo quanto stabilito dal capitolo 14 del Sinodo diocesano 47° («Pastorale degli esteri»). «Sono convinto – afferma l’arcivescovo nel documento preparatorio – che questo lavoro di revisione delle modalità con cui la nostra Chiesa si configura, riconoscendo di essere Chiesa dalle genti, arricchita dalla presenza di tutti i cattolici, sarà un esercizio per maturare nella fede, nell’amore fraterno, nella carità, nella testimonianza».

L’incontro d’inizio anno pastorale dei Decani proseguirà nei gruppi, con i rispettivi Vicari episcopali di Zona pastorale, per la traduzione sul territorio delle proposte diocesane e per precisare e definire le iniziative a livello locale. Dopo cena è previsto il consueto Caminetto con l’arcivescovo. Martedì mattina, ai Decani riuniti nella due-giorni di Seveso, saranno presentate le proposte per la formazione permanente del clero e nel dettaglio i momenti con l’Arcivescovo, gli incontri nei Decanati, gli esercizi spirituali e i percorsi indicati. In occasione di questo primo appuntamento dell’anno pastorale per i Decani, oltre alle comunicazioni degli uffici di Curia, nella seconda giornata ci sarà lo spazio per il dialogo, alla luce anche del calendario diocesano e degli eventi in programma nella Chiesa italiana e universale.

Ti potrebbero interessare anche:

Questo sito fa uso dei cookie soltanto per facilitare la navigazione Maggiori Informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi