Sirio 20 -25 maggio 2024
Share

Mondialità

Laici in missione in un mondo che cambia

Educazione, cura del creato, economia e ruolo specifico del laicato missionario i temi al centro del convegno in programma il 30 settembre e l’1 ottobre al Centro Pime di Milano

26 Settembre 2023
Foto «Mondo e Missione»

Tra quanti partono per le periferie del mondo per mettersi al servizio di tutti in nome del Vangelo è sempre più significativa, non solo numericamente, la presenza dei laici. Persone che scelgono la missione come propria vocazione per tutta la vita; ma anche giovani o famiglie che partono per vivere per qualche anno questa esperienza e poi rientrare nelle nostre città, ricordando che l’evangelizzazione è una dimensione irrinunciabile della vita di ogni battezzato. Ma qual è il ruolo di un laico nella missione di oggi? E come, nel suo servizio, si lascia interpellare da grandi temi globali come l’emergenza educativa, gli squilibri dell’economia globale o la custodia del creato?

Sono le domande a cui proverà a rispondere il convegno «Laici nella missione che cambia», che si tiene sabato 30 settembre e domenica 1 ottobre al Centro missionario Pime di Milano (via Monte Rosa 81). Promosso dal Coordinamento laici Pime e dalla rivista Mondo e Missione, l’appuntamento – che apre le iniziative dell’ottobre missionario – vedrà esperti e missionari impegnati sul campo confrontarsi a partire dalle proprie esperienze.

Ad aprire i lavori sabato 30 alle 9.30 sarà la relazione introduttiva della biblista Rosanna Virgili, che parlerà su «Dal Vaticano II a papa Francesco: laici e missione ad gentes». Tracciato questo orizzonte generale, il convegno si dipanerà attraverso quattro sessioni tematiche. Nella mattinata di sabato 30 la riflessione continuerà mettendo al centro «Educazione, via di sviluppo» con l’intervento della pedagogista Milena Santerini e le testimonianze di Alberto Malinverno e Massimo Cattaneo sulla Novara Technical School in Bangladesh, di Mireille Yoga sul Centro Edimar per i ragazzi di strada in Camerun e di Elisabetta Nova sui percorsi educativi promossi in Italia dall’Ufficio Educazione Mondialità del Pime.

Alle 14.30 il convegno poi ripartirà mettendo al centro altri due grandi nodi. Innanzitutto la «Cura del creato» con l’intervento di Gloria Mari e Cecilia Dall’Oglio del Movimento Laudato Sì e le testimonianze di Francesca Benigno sull’esperienza dell’ong New Humanity International, padre Sisto Magro (missionario del Pime in Amazzonia) e padre Franco Martellozzo, gesuita in Ciad. Di «Economia al servizio dell’uomo» parleranno invece l’economista Stefano Zamagni, insieme a Fabio Mussi, missionario laico del Pime in Ciad e Giuseppe Berto, imprenditore italiano che ha operato in Bangladesh.

Domenica 1 ottobre, infine, a partire dalle 9.30, la sessione conclusiva con una tavola rotonda sul tema «Il valore aggiunto del laicato missionario e quello peculiare delle famiglie», con gli interventi di Ivana Borsotto, presidente della Focsiv, Marco Monti, missionario laico del Pime in Tunisia, José de Oliveira Costa Filho, della comunità missionaria brasiliana Nova Berith che opera anche in Guinea Bissau, delle famiglie Guerra e Testa dell’Associazione Laici Pime e di Luca Crippa delle famiglie missionarie Pime.

L’ingresso al convegno è libero, ma è raccomandata l’iscrizione compilando il modulo online sul sito centropime.org (info: tel. 02.43.822.1).