Link: https://www.chiesadimilano.it/news/chiesa-diocesi/lac-lombarda-e-il-voto-scelte-realistiche-per-risolvere-i-problemi-della-nostra-societa-206594.html
Share

Verso il 4 marzo

L’Ac lombarda e il voto: «Scelte realistiche per risolvere i problemi della nostra società»

Documento firmato dalla delegata regionale e dai presidenti diocesani: «Non cedere al sentimento diffuso di negatività e andare a votare»

di Marta VALAGUSSA

21 Febbraio 2018

L’Azione Cattolica Italiana – Regione Lombardia – ha pubblicato un documento “Verso le elezioni politiche e le elezioni amministrative regionali”, in cui offre qualche spunto di riflessione e qualche indicazione per una maggior formazione in questi ultimi giorni che ci separano dalla tornata elettorale.

«Il 4 marzo 2018 saremo chiamati al voto per il rinnovo del Parlamento nazionale e del Consiglio Regionale della Lombardia – si legge nel comunicato ufficiale -. Noi cittadini, che crediamo profondamente nei valori civici, avvertiamo l’importanza indiscussa dell’evento. In questa fase, più che mai, si percepisce una forte incertezza. Noi tralasciamo esternazioni e polemiche, crediamo nel confronto e nella sana capacità di puntare a scelte realistiche per risolvere i problemi della nostra società. La prima indicazione che abbiamo il coraggio di rivolgere a noi stessi e a chi intendiamo avvicinare è quella di non demordere, di non cedere al sentimento diffuso di negatività e andare a votare. Non è un appello moralistico, ma è ricordare che con il voto esprimiamo la nostra sovranità popolare, esercitando la quale si fa la differenza, perché chi è votato, decide per tutti».

Il documento è firmato da Valentina Soncini, delegata regionale dell’Azione Cattolica, e da tutti i dieci presidenti di Azione Cattolica della Regione Lombardia, rappresentanti dell’associazione nella propria diocesi: Paola Massi (Bergamo), Giuliana Sberna (Brescia), Paolo Bustaffa (Como), Antonio Crotti (Crema), Silvia Corbari (Cremona), Raffaella Rozzi (Lodi), Roberto Mantovani (Mantova), Silvia Landra (Milano), Carla Conti (Pavia), Paolo Volpato (Vigevano).