Iniziativa promossa dai Missionari Vincenziani d’Italia in collaborazione con la Famiglia Vincenziana, in ricordo del 190° anniversario delle apparizioni a Santa Caterina Labouré

La Madonna della Medaglia Miracolosa

Lo scorso 11 novembre 2020, in Vaticano, con la benedizione di papa Francesco è iniziato il pellegrinaggio in Italia dell’effige della Madonna della Medaglia Miracolosa, in ricordo del 190° anniversario delle apparizioni a Santa Caterina Labouré, iniziativa promossa dai Missionari Vincenziani d’Italia in collaborazione con la Famiglia Vincenziana. Anche oggi, come nel 1830, il mondo è sconvolto dalla povertà, dalla violenza, dall’emergenza sanitaria ed economica. La Santa Vergine invita ai piedi dell’altare e, dopo 190 anni, continua a vegliare sull’umanità.

Era la notte tra il 18 e il 19 luglio 1830 quando Caterina Labouré, una giovane Figlia della Carità di San Vincenzo de’ Paoli, vide la Santa Vergine con cui ebbe un lungo incontro. Tra le parole della Santa Vergine: «I tempi sono molto tristi. Disgrazie verranno ad abbattersi sulla Francia. Il mondo intero sarà sconvolto da calamità di ogni genere. Ma tu vieni ai piedi di questo altare, qui le grazie saranno sparse su tutte le persone che le chiederanno con confidenza e fervore… ho sempre vegliato su di voi». Ancora il 27 novembre 1830 Caterina Labouré vide la Santa Vergine con un piccolo globo (che rappresenta l’umanità) tra le mani; ne contemplò la bellezza e accolse la missione di far coniare una Medaglia: «Le persone che la porteranno riceveranno grandi grazie!».

I Vincenziani, fedeli alla Parola di Dio e ispirati dal proprio plurisecolare carisma che li chiama a servire Dio nei poveri, con l’iniziativa di Maria Pellegrina desiderano ricordare che ancora oggi la Santa Vergine invita ai piedi dell’altare. Nel mese di giugno il pellegrinaggio si svolgerà in Lombardia e Piemonte.

Martedì 1 giugno la statua della Vergine della Medaglia Miracolosa, proveniente dalla Toscana, verrà portata a Canneto sull’Oglio (Mn); il giorno dopo verrà trasportata a Abbiategrasso (Mi) da dove la mattina del 3 giugno verrà portata in Piemonte, a Venaria Reale. Da qui tornerà in Lombardia, in provincia di Pavia, a Vigevano e Mortara con il seguente calendario: in Duomo a Vigevano il 4 giugno dalle 11 alle 12 e a Mortara nella sede GVV fino alle 16 del 5 giugno, quando verrà trasportata a Milano. Nel capoluogo lombardo arriverà nella parrocchia di San Vincenzo in Prato il 5, dalle 17, e vi resterà fino al 6 sera, mentre il 7 mattino sarà portata al Centro Volontariato Vincenziano in via Ariberto, dove resterà fino alle 14. La presenza in Lombardia prosegue con Somma Lombardo (Va) il 7 pomeriggio e l’8 mattina fino alla sera, quando verrà trasferita in provincia di Como, con arrivo a Cucciago il 9 in mattinata; in serata spostamento a Como presso i Missionari Vincenziani e al mattino del 10 spostamento presso la parrocchia di San Bartolomeo fino a sera. A Brescia la sacra effige verrà portata al Santuario Santa Maria delle Grazie, con arrivo per le 9.30 dell’11 e permanenza fino al 12, nel tardo pomeriggio. Da qui la partenza per San Pellegrino Terme (Bg) con arrivo alle 21 del 12, dove resterà fino al 13 sera. La statua della Vergine della medaglia miracolosa sarà portata a Seregno (MB) il 14 mattino fino al 15 mattino e a Cassano D’Adda (Mi), con arrivo il 15 in mattinata fino al 16 sera. Sarà a Pavia, in Cattedrale, il 19 e 20, prima di ripartire per il Piemonte. La sacra effige verrà riportata a Milano nella parrocchia di San Michele Arcangelo in zona Precotto nel tardo pomeriggio di domenica 28.

Ti potrebbero interessare anche:

Questo sito fa uso dei cookie soltanto per facilitare la navigazione Maggiori Informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi