Dai regali solidali al super box sotto l’albero in piazza Duomo ai pranzi e cene con gli ospiti dei servizi offerti da partner istituzionali. Gualzetti: «Superiamo l’avidità che ci rende infelici, andiamo insieme verso il futuro»

Ragali-solidali-Caritas-Header Cropped

A Natale Caritas Ambrosiana promuove una serie d’iniziative per far giungere la generosità a chi si trova in difficoltà. Con i Regali solidali di Natale si possono donare pasti caldi per gli ospiti del Refettorio Ambrosiano, pernottamenti nel Rifugio Caritas per persone senza dimora, spese agli Empori della Solidarietà per le famiglie in difficoltà. O ancora è possibile regalare un animale da cortile per la Cafasso House in Kenya, una fattoria sociale, realizzata nel Paese africano per aiutare giovani a reinserirsi nella comunità dopo un periodo di detenzione. Farlo è semplice, ecologico e veloce. Basta selezionare la donazione e il destinatario sul sito di Caritas Ambrosiana: www.caritasambrosiana.it

Inoltre quest’anno, si può essere solidali anche scegliendo di fare una donazione nel Super Box allestita da Esselunga sotto l’Albero in piazza Duomo. Le offerte aiuteranno le famiglie in difficoltà a fare la spesa negli Empori della Solidarietà, i minimarket solidali aperti da Caritas Ambrosiana.   

Nei prossimi giorni Caritas Ambrosiana festeggerà il Natale con i propri ospiti in più occasioni. In particolare con una cena per 160 persone a Palazzo Reale, nella sala delle Otto Colonne, giovedì 19 dicembre, offerta dall’Ambasciata del Belize presso la Santa Sede.

Infine sono 23 le famiglie che, aderendo all’iniziativa “Il pane spezzato è più buono dell’aragosta”, ospiteranno nelle proprie case durante i pranzi e le cene dei prossimi giorni di festa le persone in difficoltà segnalate dai servizi Caritas.

«Con queste iniziative intendiamo accogliere l’appello di papa Francesco a vincere l’avidità che finisce con il renderci sempre insoddisfatti e arrabbiati e dare seguito all’invito dell’arcivescovo Mario Delpini ad ascoltare il grido dei poveri per andare verso il futuro insieme», sottolinea Luciano Gualzetti, direttore di Caritas Ambrosiana.

Ti potrebbero interessare anche:

Questo sito fa uso dei cookie soltanto per facilitare la navigazione Maggiori Informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi