Tra la fine di febbraio e l'inizio di marzo in diverse sedi il secondo incontro. La vicepresidente Chiara Grossi: «Un obiettivo per cui impegnarsi e su cui concentrare uno sforzo di progettazione creativa e rinnovata»

di Marta VALAGUSSA

Chiara_Grossi
Chiara Grossi

«Accompagnare nella formazione» è un percorso che l’Azione Cattolica ambrosiana propone ormai da cinque anni per alimentare e rilanciare la vitalità dei gruppi adulti di Azione Cattolica che abitualmente si trovano a livello locale in tutta la diocesi di Milano. Gli incontri proposti consistono in un esercizio molto pratico e concreto per la progettazione del percorso dei gruppi.

«Siamo convinti che il gruppo nel settore adulti di Azione Cattolica sia un valore da sostenere e in molti casi rilanciare – spiega Chiara Grossi, vicepresidente adulti Ac ambrosiana -. Crediamo che il gruppo rimanga un obiettivo sul quale investire il nostro impegno e sul quale concentrare uno sforzo particolare di progettazione associativa, immaginando con creatività e coraggio modi e forme nuove per viverlo. La vitalità dei gruppi adulti dipende da molti fattori, ma certamente è richiesta una particolare attenzione all’animatore, che si pone a servizio di un compito formativo verso altri adulti, in una logica di accompagnamento e corresponsabilità. Senza animatori che si sentano, a loro volta, accompagnati nel loro compito e adeguatamente formati, i gruppi adulti tendono inevitabilmente a indebolirsi nella qualità della proposta».

Destinatari degli incontri sono i responsabili adulti e i soci che desiderano mettersi in gioco nella cura formativa degli adulti nel loro cammino di crescita umana e cristiana attraverso l’itinerario di Azione Cattolica. Il primo appuntamento del percorso per nuovi animatori si è svolto il 22 gennaio scorso in quattro Zone della Diocesi, sviluppando il tema chiave della progettazione. L’animatore che accompagna altri adulti per un tratto più o meno lungo ha bisogno di mettere a fuoco la meta e gli obiettivi, di costruire un percorso in ascolto delle persone del proprio gruppo, tenendo presenti le domande e i bisogni della realtà del territorio e della comunità locale.

Tra febbraio e marzo è in calendario il secondo appuntamento, dal titolo «Lasciare aperto il cuore: la cura di relazioni significative»: il 26 febbraio, alle 20.30, a Gallarate, presso il Centro della Gioventù; il 4 marzo, alle 19, a Desio, presso la casa dei Padri Saveriani; il 10 marzo, alle 19, a Milano, nella parrocchia di San Giorgio; il 14 marzo a Costa Masnaga, presso la casa di Ac.

Info: www.azionecattolicamilano.it.
Iscrizioni: segreteria@azionecattolicamilano.it; tel. 02.58391328).

Ti potrebbero interessare anche:

Questo sito fa uso dei cookie soltanto per facilitare la navigazione Maggiori Informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi