Link: https://www.chiesadimilano.it/news/chiesa-diocesi/giovani-al-centro-della-veglia-ecumenica-di-pentecoste-457467.html
Sirio 26 - 31 maggio 2024
Share

22 maggio

Giovani al centro della Veglia ecumenica di Pentecoste

Appuntamento promosso dal Consiglio delle Chiese cristiane di Milano alle 18 presso la Rettoria S. Ferdinando di Milano e su Facebook

13 Maggio 2021

Sabato 22 maggio, alle 18, presso la Rettoria S. Ferdinando di Milano (piazza Angelo Sraffa 6 – tram 15, tram 9, bus 90), è in programma la Veglia ecumenica di Pentecoste, organizzata dal Consiglio delle Chiese cristiane di Milano. «Il frutto dello Spirito è amore, gioia, pace, pazienza, benevolenza, bontà, fedeltà, mansuetudine, autocontrollo» (Gal 5, 22). Questo il versetto della Lettera di Paolo ai Galati scelto per mettere a tema i frutti dello Spirito.

In continuità con il versetto-guida della Settimana di Preghiera per l’Unità 2021 («Rimanete nel mio nome, produrrete molto frutto>»), il Consiglio ha voluto dare la parola ai giovani e alle giovani delle varie comunità per ringraziare il Signore dei piccoli e grandi frutti che in questo tempo difficile e sospeso lo Spirito ha generato proprio in loro. Un modo anche per essere vicini a chi -insieme agli anziani- ha maggiormente sofferto.

Il luogo scelto per questo primo appuntamento in presenza dopo l’apertura della Settimana di preghiera lo scorso 18 gennaio è assai significativo: la chiesa dell’Università Bocconi (Rettoria S. Ferdinando) è un luogo dove non pochi giovani (anche di confessioni cristiane diverse) si riuniscono per pregare. In ideale raccordo anche con le altre Cappellanie universitarie, si intende così ancora una volta testimoniare i frutti che lo Spirito ha suscitato nelle Chiese e invocare insieme il dono dell’unità e della pace.

La Rettoria garantisce 120 posti a sedere ben distanziati, secondo le vigenti norme. Le normative di Ateneo non consentono – vista l’emergenza sanitaria in corso – di usufruire dell’ampio spazio antistante alla chiesa. È prevista comunque la diretta sulla pagina Facebook del Consiglio.