Sirio 22-29 febbraio 2024
Share

11 febbraio

Giornata del Malato, Messa con l’Arcivescovo in Santa Maria di Lourdes

Nella Basilica milanese alle 15.30 la celebrazione con benedizione dei malati (diretta YouTube). In programma la Novena, Messe, Rosari, incontri e momenti di adorazione eucaristica

3 Febbraio 2021

Giovedì 11 febbraio, nel 163° anniversario dell’apparizione della Madonna a Lourdes, la Chiesa celebra la 29a Giornata mondiale del Malato.

Nella Chiesa ambrosiana il cuore della Giornata è la Basilica di Santa Maria di Lourdes (via Lomazzo 62, Milano), dove le celebrazioni avranno come orizzonte tematico «Maria salute degli infermi» e dove, alle 15.30, è in programma la Santa Messa con la benedizione eucaristica dei malati presieduta dall’Arcivescovo (diretta su YouTube).

Giovedì 11 altre Messe in Basilica sono in programma alle 7.30 (con Rosario e Lodi, celebra monsignor Paolo Martinelli, Vicario episcopale per la vita consacrata e la Pastorale scolastica), 10 (celebra monsignor Luca Bressan, Vicario episcopale per la Cultura, la Carita, la Missione e I’Azione sociale), 11.30 (celebra don Antonio Suighi, parroco di Sant’Ildefonso e San Giuseppe della Pace, assistente diocesano Oftal), 17.30 (celebra don Luca Novati, vicario parrocchiale di Santa Maria di Lourdes, Sant’Ildefonso e San Giuseppe della Pace) e 19 alla grotta (celebra don Maurizio Cuccolo, parroco di Santa Maria di Lourdes, con affidamento delle famiglie a Maria).

Rosari alla grotta sono in programma alle 9, 11, 15, 17 e 18.30. Per tutta la giornata, in Basilica, agli altari del Sacro Cuore e di San Giuseppe, saranno a disposizione dei confessori. Dal 6 all’11 febbraio si raccoglieranno intenzioni di Messe per i defunti; le offerte così raccolte saranno devolute ai missionari.

Presso la Basilica, ogni giorno feriale fino al 10 febbraio, è in programma la Novena di preparazione sul tema «Uno solo è il vostro Maestro e voi siete tutti fratelli (Mt 23,8)», con questo programma: ore 8.15, Lodi e Messa con omelia; ore 17.30, Rosario; ore 18, Messa con omelia. La predicazione è proposta dai sacerdoti del Decanato Sempione.

Il 5, il 7 e il 10 febbraio sono in programma momenti di adorazione eucaristica, ascolto di testimonianze e preghiera per i defunti, sul tema «Per una cultura della cura».

 

Leggi anche

Intervista
assistenza-malati

Bressan: «Accanto ai malati capiamo il dono prezioso della vita»

Il Vicario episcopale: «La pandemia ci ha fatto riscoprire fragili, bisognosi di senso, soli davanti alla morte, che però non conclude tutto. Tra le relazioni di cura c’è quella con Gesù, che ci guida e ci permetterà di attraversare questa emergenza»

di Annamaria BRACCINI

Testimonianza
Don Tullio Proserpio

Proserpio: «Nella pandemia è emerso un grande bisogno di umanità»

Il cappellano dell’Istituto dei Tumori: «Ricerca e clinica non bastano, servono ospedali che pongano come priorità la centralità del paziente. Una “provocazione” anche per la comunità cristiana»

di Annamaria BRACCINI