Link: https://www.chiesadimilano.it/news/chiesa-diocesi/don-milani-un-profeta-disobbediente-1780904.html
Share

Acli

Don Milani, un profeta disobbediente

Nel centenario della nascita, il 22 maggio al Circolo Bicocca di Milano, presentazione del libro di Mario Lancisi. Intervengono Delfina Colombo, don Mario Antonelli e Fabio Pizzul

16 Maggio 2023
Don Lorenzo Milani

A pochi giorni dalla visita a Barbiana del presidente Sergio Mattarella alla tomba del sacerdote e maestro nato un secolo fa, lunedì 22 maggio, alle 18, presso il Teatro San Giovanni Battista alla Bicocca (via Alberto Nota 19, Milano), le Acli Milanesi presentano il libro Don Milani. Vita di un profeta disobbediente, del giornalista Mario Lancisi. In dialogo con l’autore vi saranno Delfina Colombo, responsabile formazione delle Acli Milanesi; don Mario Stefano Antonelli, vicario per l’Educazione e Celebrazione della fede e per la Pastorale scolastica dell’Arcidiocesi di Milano; Fabio Pizzul, giornalista di Radio Marconi. Introduce e coordina l’incontro Claudio Antonelli, presidente del Circolo Acli Bicocca.

Il volume, prima biografia ragionata e aggiornata, pubblicata da TS Edizioni, esce nel centenario della nascita di don Milani (27 maggio 1923): Mario Lancisi, tra i più esperti biografi del priore di Barbiana, ne traccia il ritratto attingendo a nuove lettere, scritti e testimonianze, tra le quali spiccano quelle esclusive di Adele Corradi, insegnante a fianco del sacerdote negli anni più avvincenti della Scuola di Barbiana, e di Francuccio Gesualdi, che con il fratello Michele visse per tredici anni in canonica con il priore.

L’esperienza dell’autore

Il libro racchiude oltre mezzo secolo di studi milaniani e racconta l’interesse dell’autore per don Milani. Interesse nato da una bocciatura scolastica, quello di Lancisi che, figlio di una famiglia poverissima, viene respinto e posto così davanti al bivio se proseguire gli studi o abbandonarli per andare a lavorare. La scoperta di don Milani, agli inizi degli anni Settanta, porta Lancisi a fare la conoscenza con figure del mondo milaniano, dalla mamma Alice a compagni di seminario, come don Auro Giubbolini, e questi incontri si intrecciano con la vita del priore e rendono il racconto più vivo e appassionato.

Il libro

Il filo rosso è quello di un profeta religioso e civile che ha marcato profondamente la storia del Novecento. ll libro di Lancisi si articola in otto parti abbracciano tutti i momenti della vita di don Milani dal 1923 al 1967, l’anno in cui muore di tumore. Il libro ripercorre anche le principali opere: Esperienze Pastorali, libro fondamentale nell’Italia di fine anni Cinquanta, ma anche divisivo; L’obbedienza non è più una virtù, con la Lettera ai cappellani militari e la Lettera ai giudici, inserite nel testo milaniano nel contesto dell’impegno dei cattolici fiorentini in favore della pace e del disarmo; infine, Lettera a una professoressa.

La parte finale del volume, dedicata al cristiano del futuro, va dalla morte di don Milani alla sua storica riabilitazione, che si ha con la visita di papa Francesco a Barbiana nel 2017.

Ingresso gratuito.
Iscrizione obbligatoria fino a esaurimento posti, su piattaforma eventbrite