Link: https://www.chiesadimilano.it/news/chiesa-diocesi/brasile-delpini-fidei-donum-visita-macapa-2688493.html
Speciale

Delpini, fine anno in missione

Share

Brasile/5

Macapà, l’incontro di Delpini con le Piccole apostole della carità

Secondo giorno nella Diocesi nel nord del Paese. Dopo la visita in una comunità all’interno della foresta, l’Arcivescovo è stato ospite nel centro della Nostra Famiglia, che si occupa soprattutto di future madri o di neomamme

3 Gennaio 2024
La Nostra Famiglia, Piccole apostole della Caritá

Secondo giorno di visita pastorale dell’Arcivescovo alla parrocchia San Paolo VI di Macapà, nel nord del Brasile. Molto presto in mattinata ha raggiunto una delle comunità del cosiddetto interior, l’interno della foresta, dove ci sono 19 tra cappelle e comunità, che fanno parte della parrocchia. Mons. Mario Delpini ha incontrato due famiglie che hanno persone anziane, ha distribuito la comunione e impartito la benedizione per il nuovo anno.

Tornato indietro è andato a Sant’Ana, una piccola città vicinissima a Macapà, dove ha incontrato le Piccole apostole della carità della Nostra famiglia, legate alla Diocesi ambrosiana a partire dal loro fondatore, il beato don Luigi Monza.

«Le Piccole apostole – racconta don Davide Chiaramella, uno dei due preti ambrosiani fidei donum – ci hanno accompagnato nella visita del loro centro, che si occupa soprattutto di future madri o di neomamme. Dopo abbiamo condiviso con loro il pranzo per il Capodanno».

Nel pomeriggio l’Arcivescovo ha visitato la Casa della Memoria, dove risiedono le suore della congregazione delle Figlie del Cuore Immacolato di Maria, fondata da un missionario belga, il servo di Dio padre Giulio Maria de Lombaerde.

La visita alla Casa della Memoria, congregazione Figlie del Cuore Immacolato di Maria

«Prima di cena – afferma don Davide – ci siamo trasferiti in una delle nostre comunità cittadine per recitare il Santo Rosario, poi siamo andati in un’altra comunità, sempre dentro la città di Macapà, per celebrare la Santa Messa. Qui l’Arcivescovo ha benedetto l’inizio di questo nuovo anno 2024».