Il Convegno ecclesiale nazionale è terminato con l’intervento del presidente della Cei che ha tracciato le prospettive per il cammino futuro

Bagnasco_Firenze 2015

«Cari fratelli nel Signore, è con cuore grato che concludiamo i lavori di questo Convegno ecclesiale, occasione di grazia e tempo di ascolto della Parola e della volontà di Dio sulla nostra Chiesa». Con queste parole il cardinale Angelo Bagnasco, Arcivescovo di Genova e Presidente della Cei, ha concluso i lavori del 5° Convegno ecclesiale nazionale a Firenze, tracciando alcune prospettive per il cammino futuro dopo aver ascoltato le sintesi e le proposte scaturite dai 200 tavoli di lavoro dei delegati.

«La Chiesa italiana – ha affermato il Cardinale – ha scelto di assumere il percorso del Convegno e di mettersi in gioco, in un impegno di conversione per individuare le parole più efficaci e i gesti più autentici con cui portare il Vangelo agli uomini di oggi. Quello fatto insieme è stato un cammino sinodale, che ci ha fatto sperimentare la bellezza e la forza di essere parte viva del popolo di Dio».

Ti potrebbero interessare anche:

Questo sito fa uso dei cookie soltanto per facilitare la navigazione Maggiori Informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi