L'alleanza tra Dio e il suo popolo e la coppia cristiana nella relazione di don Antonelli al centro della Giornata unitaria dei Gruppi zonali del percorso “Nati per amare”, organizzata con i Servizi diocesani per la Famiglia e di Pastorale giovanile, in programma presso i Saveriani di Desio. Alcune testimonianze

di Marta Valagussa

matrimonio

Domenica 10 marzo tutte le coppie di fidanzati che nelle diverse Zone della Diocesi stanno svolgendo il percorso “Nati per amare” – proposto da anni dall’Azione Cattolica ambrosiana – si troveranno insieme all’Istituto Missionario dei Saveriani di Desio per una giornata unitaria. Ospite d’eccezione: don Mario Antonelli, Vicario episcopale per l’Educazione e la celebrazione della fede, che proporrà un intervento dal titolo “Il matrimonio come sacramento. L’alleanza tra Dio e il suo popolo e la coppia cristiana”.

Livia e Luca Frasson sono responsabili dell’itinerario fidanzati per la Zona di Rho ormai da nove anni. Quest’anno sono sedici le coppie di fidanzati iscritte in quella zona. Spiegano: «L’incontro comunitario è sempre una bella occasione di incontro di più ampio respiro rispetto a quelli che facciamo nelle singole zone durante l’anno, per confrontarsi con altre coppie diverse dal solito giro ristretto. Il percorso piace molto ai fidanzati, anche perché è rimasta l’unica offerta strutturata così a livello diocesano. Si tratta di un primo passo verso una maggiore consapevolezza della coppia, alla ricerca della propria vocazione, un’occasione per trattare temi diversi e anche difficili, partendo dall’ascolto di una relazione o una testimonianza. I ragazzi partecipano sempre con grande entusiasmo e curiosità. Per loro è un’occasione preziosa per confrontarsi e crescere come singole persone e come coppia».

Elisabetta e Davide Vettorello, responsabili della Zona di Lecco, raccontano che «l’itinerario fidanzati ha la caratteristica di accogliere coppie che hanno desiderio di prendersi del tempo per costruire il proprio progetto». Sono quindici le coppie che partecipano regolarmente quest’anno nella Zona di Lecco. Ma la giornata del 10 marzo sarà all’insegna della diocesanità. «Questo è uno degli aspetti più belli dell’Azione Cattolica: è sparsa sul territorio, ma è in grado di far vivere la dimensione diocesana, come in queste occasioni», spiega Davide Vettorello.

Paolo Silva e Daniela Prezioso sono una coppia di fidanzati che partecipa attivamente all’itinerario: «Nella vita di tutti i giorni ci si vede e ci si sente anche più volte in una giornata, ma non sempre si parla di noi, del punto in cui siamo e dove si vuole arrivare. “Nati per amare” ci obbliga a ritagliare un po’ di tempo per noi, senza impegni, senza cellulare, senza nessuno che possa disturbare. Ci richiede fatica e impegno, ma inevitabilmente aiuta a stare meglio insieme, a essere più complici l’uno dell’altra, a comunicare davvero e a custodire un progetto comune, portandolo avanti, passo dopo passo».

Per l’incontro del 10 marzo sono attese a Desio circa 70 coppie, la cui età media è di 26 anni. «Questa è la dimostrazione concreta che molti giovani vogliono mettersi in gioco, con grande coraggio, decidendo di guardare avanti e progettare qualcosa insieme – concludono Paolo e Daniela -. Allora, guardandoci attorno, ci accorgiamo di non essere i soli a farci certe domande, ad avere quelle discussioni così accese, a vivere alcuni problemi tipici del tempo del fidanzamento. E Il cammino diventa meno pesante. Ognuno certamente ha il proprio passo, il proprio ritmo, ma la vetta è là che ci aspetta. Non ci resta che camminare, insieme!».

Ti potrebbero interessare anche:

Questo sito fa uso dei cookie soltanto per facilitare la navigazione Maggiori Informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi