Le proposte della Pastorale missionaria e della Caritas Ambrosiana per i progetti di solidarietà e sviluppo in Camerun, Pakistan, Perù e Zambia


Redazione

Per la Quaresima di fraternità 2010 l’Ufficio diocesano per la pastorale missionaria e la Caritas Ambrosiana propongono a tutte le parrocchie della Diocesi i “Progetti di solidarietà e condivisione. Un cammino di solidarietà e condivisione con le missioni diocesane attraverso progetti di sviluppo in Camerun, Pakistan, Perù e Zambia”. Ecco in sintesi i progetti elaborati. Per la Quaresima di fraternità 2010 l’Ufficio diocesano per la pastorale missionaria e la Caritas Ambrosiana propongono a tutte le parrocchie della Diocesi i “Progetti di solidarietà e condivisione. Un cammino di solidarietà e condivisione con le missioni diocesane attraverso progetti di sviluppo in Camerun, Pakistan, Perù e Zambia”. Ecco in sintesi i progetti elaborati. Camerun: intorno al focolare Destinato alla parrocchia Saint Benoit di Djalingo, nella Diocesi di Garoua, provincia del Nord Camerun. I destinatari sono ragazze del centro femminile e tutti i partecipanti alle altre numerose attività del centro parrocchiale. La parrocchia di Djalingo è situata a sud di Garoua, in una zona di savana; conta circa 50 mila abitanti, di cui il 5-6% cattolico. È una parrocchia giovane in cui le attività pastorali sono da poco avviate e per rispondere alla mancanza di strutture, necessarie per avviare specifici progetti di evangelizzazione e promozione umana, specie in ambito formativo, è stato realizzato un nuovo centro parrocchiale. Questo luogo polivalente ospita, oltre a una biblioteca, una sala computer e altri appositi spazi per incontri, anche le attività del centro di formazione femminile. Per offrire una possibilità di riscatto alle tante giovani donne analfabete a causa della difficile situazione socio-economica, da un anno sono stati avviati numerosi corsi di alfabetizzazione, di taglio e cucito, di tintura, di alimentazione, di igiene e di educazione sessuale. Le ragazze interessate dal progetto sono circa 80 e molte arrivano da villaggi lontani pur di partecipare. Il progetto riguarda la costruzione e l’allestimento di un’area cucina che preveda una sala fuochi, lavandini di cemento e acciaio, tavoli da lavoro, un piccolo refettorio, un magazzino per la legna e uno per i cereali e i generi alimentari. Offrirà l’opportunità alle ragazze e alle donne di apprendere una sana e igienica nutrizione dei bambini. Per il progetto sono necessari 25 mila euro. Zambia: un nuovo reparto per l’ospedale La sede è Chirundu, sulla sponda del fiume Zambesi, a 80 chilometri dalla diga Kariba e a 150 chilometri da Lusaka. Destinataria è la popolazione della Diocesi di Monze. L’obiettivo è curare e assistere pazienti affetti da tubercolosi con maggior attenzione e senza il pericolo di contagio per altri pazienti, realizzando una sezione di ricovero dedicata. Il Mtendere Mission Hospital di Chirundu si trova nella provincia meridionale dello Zambia, al confine con lo Zimbabwe, ed è l’unica struttura sanitaria a servizio della popolazione locale a disposizione per oltre 90 mila persone. Secondo i dati disponibili dell’Oms, in Zambia i malati di tubercolosi sono 78 mila e più del 50% dei malati è co-infetto da Hiv/Aids. Sono necessari 30 mila euro. Pakistan: dalla strada alla scuola Chanchal Singh è un’area semiurbana situata a 35 chilometri dal centro della città, nella Diocesi di Faisalabad. L’obiettivo è tutelare e promuovere i diritti primari dell’infanzia; prendersi cura dei bambini abbandonati per la strada e sfruttati nel lavoro dei campi, spesso abusati sessualmente e accoglierli in un contesto di regole e affetti; migliorare le condizioni educative attraverso un’adeguata scolarizzazione. L’associazione Women Shelter opera da tre anni nella Diocesi in ambito sociale, a difesa e a sostegno dei diritti delle donne, dei minori e dei bambini. Il progetto riguarda l’acquisto del terreno su cui costruire un edificio destinato a scuola primaria per bambini di strada e una parte destinata a ostello per accogliere anche quelli che giungono da Paesi più lontani. Importo necessario 20 mila euro. Perù: nutriamoci di solidarietà Interessati i distretti del Cono est di Lima e della Provincia di Huarochirì, Diocesi di Chosica. Destinatari sono nuclei familiari, soprattutto bambini e minori denutriti e anemici, con l’obiettivo di migliorare la situazione nutrizionale delle famiglie partecipanti attraverso l’assistenza alimentare e la formazione delle loro madri e dei leader comunitari per migliorare la conoscenza e l’uso di elementi sani. Infatti la popolazione che abita nelle zone rurali e nelle marginalità urbane della Diocesi vive in condizioni di estrema povertà a causa della mancanza di opportunità lavorative. Importo del progetto: 24 mila euro. Per promuovere i progetti Oltre ai dossier l’Ufficio di Pastorale missionaria e la Caritas Ambrosiana hanno preparato un volantino, una locandina e un dvd che possono essere ritirati in piazza Fontana 2 a Milano (tel. 02.8556.271 – missionario@diocesi.milano.it), oppure alla Caritas Ambrosiana (via S. Bernardino 4, Milano; tel. 02.76037.324 – documentazione.ambrosiana@caritas.it)

Ti potrebbero interessare anche:

Questo sito fa uso dei cookie soltanto per facilitare la navigazione Maggiori Informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi