Tra gli appuntamenti per ricordare la fondatrice della prima scuola moderna per infermiere anche una messa nella cattedrale cattolica di Westminster


Redazione

Una delegazione della diocesi di Milano e della Lombardia, guidata da monsignor Giorgio Colombo (cappellano dell’ospedale dei bambini Vittore Buzzi degli Icp di Milano), parteciperà tra il 14 e il 17 ottobre alle celebrazioni che si terranno a Londra per il primo centenario della morte di Florence Nightingale, fondatrice della prima scuola moderna per infermiere. La delegazione visiterà il St Thomas Hospital, dove la Nightingale ha organizzato il servizio di nursing nel 1860, e l’annesso museo (interamente rinnovato per questo anniversario), partecipando, domenica 17 ottobre, alla santa messa nella cattedrale cattolica di Westminster presso la cripta dove si trova la tomba del cardinale Manning, guida spirituale di Florence.
Una seconda iniziativa, promossa sempre dal Comitato presieduto da monsignor Colombo, prevede l’organizzazione di un convegno storico sulla Guerra di Crimea (1854), dove Florence Nightingale divenne celebre come la “signora della lampada” per l’eroica assistenza da lei organizzata nei confronti di migliaia di soldati inglesi, feriti in combattimento o colpiti da malattie infettive. Il convegno, che si inserirà nelle celebrazioni per il 150° dell’Unità d’Italia, intende sottolineare in particolar modo il contributo dato in campo assistenziale in Crimea anche dalle Figlie della carità di San Vincenzo de’ Paoli, che Florence Nightingale ebbe modo di conoscere e di apprezzare. La data e il programma del convegno, che si terrà a Milano presso la sede della Cariplo (dove è conservato il grande quadro di Gerolamo Induno raffigurante la «Battaglia della Cernaia»), verranno comunicati nei prossimi mesi (per informazioni, tel. 333.3435071). Una delegazione della diocesi di Milano e della Lombardia, guidata da monsignor Giorgio Colombo (cappellano dell’ospedale dei bambini Vittore Buzzi degli Icp di Milano), parteciperà tra il 14 e il 17 ottobre alle celebrazioni che si terranno a Londra per il primo centenario della morte di Florence Nightingale, fondatrice della prima scuola moderna per infermiere. La delegazione visiterà il St Thomas Hospital, dove la Nightingale ha organizzato il servizio di nursing nel 1860, e l’annesso museo (interamente rinnovato per questo anniversario), partecipando, domenica 17 ottobre, alla santa messa nella cattedrale cattolica di Westminster presso la cripta dove si trova la tomba del cardinale Manning, guida spirituale di Florence.Una seconda iniziativa, promossa sempre dal Comitato presieduto da monsignor Colombo, prevede l’organizzazione di un convegno storico sulla Guerra di Crimea (1854), dove Florence Nightingale divenne celebre come la “signora della lampada” per l’eroica assistenza da lei organizzata nei confronti di migliaia di soldati inglesi, feriti in combattimento o colpiti da malattie infettive. Il convegno, che si inserirà nelle celebrazioni per il 150° dell’Unità d’Italia, intende sottolineare in particolar modo il contributo dato in campo assistenziale in Crimea anche dalle Figlie della carità di San Vincenzo de’ Paoli, che Florence Nightingale ebbe modo di conoscere e di apprezzare. La data e il programma del convegno, che si terrà a Milano presso la sede della Cariplo (dove è conservato il grande quadro di Gerolamo Induno raffigurante la «Battaglia della Cernaia»), verranno comunicati nei prossimi mesi (per informazioni, tel. 333.3435071).

Ti potrebbero interessare anche:

Questo sito fa uso dei cookie soltanto per facilitare la navigazione Maggiori Informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi