A Bari il XVI Forum per la custodia del creato promosso da Greenaccord

Banner Forum Stampa Cattolica

Parte dalla Puglia il «nuovo rinascimento sociale ed ecologico», che la onlus Greenaccord considera ormai «improcrastinabile», come afferma il presidente Alfonso Cauteruccio: «Più considerazione, più coinvolgimento e più creatività dei giovani, meno consumo di risorse e meno scarti, più relazioni e più mobilità sostenibile». Sarà questo il leit motiv del XVI Forum dell’Informazione Cattolica per la Custodia del Creato che, dal 2004 si svolge nel periodo denominato «tempo del creato», che va dal primo settembre al 4 ottobre, memoria liturgica di san Francesco.

Grazie al sostegno e alla collaborazione dell’Arcidiocesi di Bari-Bitonto e della Regione Puglia, quest’anno Greenaccord sarà nel capoluogo pugliese, dall’1 al 3 ottobre, per una tre giorni intitolata «Nessuno si salva da solo. Dalla Laudato si’ alla Fratelli tutti per un nuovo rinascimento sociale ed ecologico». Un titolo impegnativo, che prende a prestito la frase pronunciata da papa Francesco nell’incontro di preghiera per la pace promosso da Sant’Egidio (20 ottobre 2020).

«Si tratta – continua il presidente Cauteruccio – di un’occasione per continuare a conoscere, capire e approfondire – con il supporto delle due encicliche – le metamorfosi del mondo, tra cambiamenti climatici e mutamenti demografici, nell’intento di aprire le strade dell’avvenire a “un nuovo rinascimento sociale ed ecologico” che consenta agli adolescenti di oggi e alle prossime generazioni di esprimere i propri talenti in Paesi più sani e giusti. Greenaccord è grata per il sostegno e l’accoglienza offerti dall’arcidiocesi di Bari e confida che questo 16° Forum possa contribuire a favorire dibattito e riflessione e ad accendere i riflettori sulla prossima 49a Settimana sociale che si svolgerà a Taranto».

Il Forum – al quale prenderanno parte una sessantina di giornalisti delle maggiori testate italiane – si articolerà in tre sessioni di lavoro, con relatori esperti delle tematiche ambientali (vedi programma allegato).

Venerdì 1 ottobre, dalle 15 alle 19, il panel introduttivo «Non dovremo tornare alla normalità perché la normalità era il problema»: verranno evidenziate le sfide del Mezzogiorno e il ruolo proattivo dei giovani, tra Green New Deal e Recovery Plan.

Sabato 2 ottobre due sessioni distinte, ma complementari: la prima (dalle 9.30 alle 13.30) è «Madre Terra», dedicata alla protezione e alla valorizzazione sostenibile delle limitate risorse naturali per meglio intraprendere processi di adattamento ai cambiamenti climatici in ambito urbano; la seconda (dalle 15 alle 19) è «Chi va piano va sano e va lontano», ovvero le infinite vie della mobilità sostenibile per un turismo più responsabile.

Domenica 3 ottobre, alle 11, Santa Messa in Cattedrale presieduta da monsignor Giuseppe Satriano, Arcivescovo di Bari-Bitonto.

Come da consuetudine, nell’ambito del Forum, sarà conferito il Premio giornalistico “Sentinelle del Creato” a quattro giornalisti e a personaggi del mondo dell’arte, della cultura e dell’imprenditoria, che si sono particolarmente distinti nella difesa dell’ambiente. Presentano i giornalisti Roberto Amen e Romina Gobbo, con l’accompagnamento musicale di alcuni allievi del Liceo Musicale “Domenico Cirillo” di Bari.

Il Forum sarà in diretta streaming sul canale youtube della Arcidiocesi di Bari-Bitonto e pubblicato sulla pagina facebook di Greenaccord e sul Portale dell’Arcidiocesi di Bari-Bitonto.

 

Ti potrebbero interessare anche:

Questo sito fa uso dei cookie soltanto per facilitare la navigazione Maggiori Informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi