Sirio 22-29 febbraio 2024
Share

Evento

Un nuovo museo a Treviglio per il suo polittico rinascimentale

Viene inaugurato sabato 3 febbraio, con una lectio di Vittorio Sgarbi. Voluto dalla Comunità pastorale per tutelare e valorizzare al meglio lo straordinario capolavoro realizzato alla fine del '400 da Zenale e Butinone.

1 Febbraio 2024

Sabato 3 febbraio apre a Treviglio «La Porta del Cielo», il nuovo museo che ospita il Polittico di San Martino. Creato in una prestigiosa sede adiacente alla Basilica San Martino e Santa Maria Assunta, lo spazio museale mette finalmente a disposizione del Polittico di Zenale e Butinone un allestimento all’altezza del suo valore storico e artistico.

L’inaugurazione è sabato 3 febbraio alle ore 10.30, nella Basilica di San Martino (piazza Manara, Treviglio, ingresso libero). Dopo i saluti delle autorità e l’introduzione del Parroco, Mons. Norberto Donghi, l’onorevole Vittorio Sgarbi offrirà ai presenti una prolusione sul Polittico, da lui stesso definito in un articolo «il più grande spettacolo del secolo».

La visita al museo, subito dopo i discorsi inaugurali, è riservata alle autorità, mentre nel pomeriggio l’accesso è libero. Alle ore 14.30, 15.30 e 16.30, infatti, è in programma in Basilica uno spettacolo teatrale di mezz’ora seguito dalla visita al museo. Lo spettacolo, scritto appositamente da due attori professionisti, porta in scena Bernardo Zenale e Bernardino Butinone che, dialogando, illustrano la loro opera.

Dai giorni successivi, «La Porta del Cielo» sarà aperta con tutte le dotazioni per visite guidate prenotabili gratuitamente online sul sito ufficiale: www.laportadelcielo.it , grazie all’impegno dei volontari del Grappolo (Gruppo amici del Polittico) che si sono messi a disposizione per la gestione del museo.

Questo contenuto non è disponibile per via delle tue sui cookie

Un polittico meraviglioso

La grandiosa opera, realizzata nell’ultimo decennio del Quattrocento da Bernardino Butinone e Bernardo Zenale, venne inizialmente posta sopra l’altare maggiore della Basilica San Martino. Poi, nel Settecento, fu spostata dietro l’altare e infine, nel 1922, trovò sede sulla parete sud della chiesa dopo essere tornata da Milano dove era stata portata in un luogo protetto a causa della Prima Guerra Mondiale.

Dal 3 febbraio il monumentale Polittico sarà visitabile in un museo che ne valorizza ogni aspetto. Anche grazie alla presenza di un allestimento suggestivo e di strumenti multimediali: una videoproiezione introduttiva, uno schermo touch e QR code con accesso a contenuti didattici.

«La Porta del Cielo» è stato voluto dalla Comunità pastorale Madonna delle Lacrime, che riunisce le parrocchie di Treviglio e Castel Rozzone. Il cantiere, iniziato nel dicembre 2022, è costato circa 2,2 milioni di euro: di questi, 1,8 milioni sono sostenuti da un bando «interventi emblematici maggiori» di Fondazione Cariplo con fondi della Regione Lombardia. I restanti 400mila euro sono a carico della parrocchia San Martino e Santa Maria Assunta, proprietaria dell’omonima Basilica e del Polittico.

«La Porta del Cielo» non contiene solo l’opera di Zenale e Butinone. Un’ulteriore sala al piano superiore (accessibile anche tramite ascensore per chi ha difficoltà di movimento) detta “Sala dei Confratelli” ospita una collezione di sculture in legno e terracotta realizzate dal XIV al XVIII secolo. Musica sacra invita alla contemplazione e all’approfondimento dell’arte, anche grazie a QR code che permettono di conoscere meglio le opere esposte.

Appartiene al complesso museale anche la Basilica di San Martino, le cui opere d’arte rappresentano una ideale prosecuzione della visita al Polittico. È stata recentemente restaurata, riaperta nel novembre 2023 e dotata di un nuovo impianto di illuminazione che permette di godere al meglio delle opere pittoriche e decorative che la caratterizzano.