Sirio 20 -25 maggio 2024
Share

Scuola della Cattedrale

Per una storia del pellegrinaggio cristiano

Nuovo appuntamento lunedì 14 febbraio, presso la chiesa di San Gottardo in Corte, attorno al libro di Paolo Cozzo: con monsignor Gianantonio Borgonovo, Armando Torno, Gian Luca Potestà.

9 Febbraio 2022
Livre des merveilles, inizio xv secolo, Bibliothèque Nationale de France, ms. Fr. 2810, f. 144.

La Scuola della Cattedrale continua nel nuovo anno con un evento culturale che nasce dalla pubblicazione lo scorso settembre del volume In cammino, Una storia del pellegrinaggio cristiano (Carocci editore, Quality Paperbacks, Roma 2021).

Nella storia del cristianesimo, tante generazioni di fedeli, affrontando viaggi di poche ore o di lunghi anni, o addirittura attraversando interi continenti, hanno avuto il desiderio di mettersi in cammino, cercando un incontro speciale con Dio.

Per questo motivo, il pellegrinaggio è uno dei fenomeni più radicati e rilevanti che ha accompagnato lo sviluppo del cristianesimo seguendone progressi, tensioni e rotture dal tardoantico all’età contemporanea, per giungere fino ai nostri giorni.

Adottando una prospettiva storica, il volume analizza le aspirazioni e la varie componenti che hanno mosso nei secoli le persone a cercare Dio in luoghi e tempi “speciali”: motivazioni religiose e spirituali, condizionamenti politici e istituzionali, risvolti sociali ed economici, aspetti materiali e ambientali di una pratica diffusa a livello planetario che, in contesti geografici e cronologici diversi, ha coinvolto, e lo fa tuttora, laici ed ecclesiastici, individui e comunità, masse ed élite.

«È prassi comune cercare di ricondurre il pellegrinaggio a grandi santuari di richiamo planetario come Lourdes e Fatima in Europa, oppure a eventi mediatici come i giubilei, oppure ancora a fenomeni “di tendenza” come il revival degli antichi itinerari, ad esempio il camino di Santiago, e più in generale, a tutto ciò che risulta ascrivibile, nella complessa categoria del turismo religioso. A differenza di quanto avviene nell’islam, dove il pellegrinaggio alla Mecca è un precetto per ogni fedele, o nell’ebraismo, dove il pellegrinaggio è un obbligo per il credente trasmesso dai testi della Legge, nel cristianesimo il pellegrinaggio è una scelta, “la scelta di esprimere materialmente la propria religione” attraverso “un rito cinetico”. Nonostante la sua natura facoltativa – o, forse, proprio in virtù di essa – il pellegrinaggio è riuscito a imporsi come uno degli aspetti più significativi della vita religiosa dei cristiani, nella cui bimillenaria storia esso ha conosciuto fasi di sviluppo e di contrazione, vissuto età dell’oro ed epoche di decadenza, costituito una pratica ora rispettata, ammirata e tutelata, ora biasimata, censurata e vietata.»

L’evento, moderato da Armando Torno, si terrà lunedì 14 febbraio 2022 alle ore 18.30 presso la chiesa di San Gottardo in Corte (Via Pecorari, 2 – Milano), e vedrà la partecipazione di Paolo Cozzo, professore di Storia del cristianesimo presso l’Università di Torino e autore del volume, di Gian Luca Potestà, professore di Storia del cristianesimo presso l’Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano, e di mons. Gianantonio Borgonovo, arciprete del Duomo di Milano e professore di Primo Testamento presso la Facoltà Teologica dell’Italia Settentrionale.

Data la limitata disponibilità di posti, è obbligatoria la prenotazione su www.duomomilano.it

Si ricorda che, nell’osservanza delle norme Covid-19, per l’accesso all’evento sarà richiesto il Green Pass Rafforzato e un documento d’identità.