Ecco le Sale della comunità, comprese le arene estive, dove poter vedere le migliori pellicole della stagione

di Gabriele LINGIARDI

sale 01

Non si fermano le attività delle Sale della comunità della Diocesi. La crisi del coronavirus ha colpito forte, facendo registrare il calo di incassi più pesante dai tempi della seconda guerra mondiale. Ma mentre i nuovi titoli faticano a uscire (si parla di agosto per l’arrivo dei primi blockbuster hollywoodiani) il pubblico ha voglia di ritornare e le famiglie stanno riscoprendo il piacere delle arene estive.

Il cinema all’aperto, fatto dai migliori titoli della stagione e da qualche novità, è ripartito a Saronno, presso l’Arena Casa Morandi, una delle prime sale a riaprire i battenti. Il cielo stellato accompagnerà presto anche le visioni dell’Excelsior di Cesano Maderno: da segnalare, sabato 11 luglio, la serata dedicata a Fabrizio de Andrè. «E-state» al cinema è anche l’invito del Centro Asteria che ha organizzato proiezioni nella parrocchia di Santa Maria Annunciata in Chiesa Rossa a Milano con cuffie wireless, per garantire la qualità acustica e per preservare la quiete. Anche la sala Argentia di Gorgonzola richiama gli appassionati di cinema con sette pellicole adatte a famiglie e ragazzi proposte all’aria aperta. Tra i film da recuperare anche il commovente «18 regali», proiettato il 9 luglio.

Riprendono le loro normali attività al chiuso anche il Cinema Teatro Nuovo di Magenta, il Teatro delle Arti di Gallarate (dal 14 luglio anche all’aperto) e il Cinema Teatro Cristallo di Cesano Boscone. Gran parte del lavoro in questi mesi è stato quello di modificare la sala per facilitare il divertimento in sicurezza. Si potrà quindi stare vicino ai propri affetti, senza mascherina durante la visione, ma al contempo rispettando le regole per il distanziamento.

Il caro vecchio cinema resta il modo migliore per iniziare la «nuova normalità». Le sale Acec di Milano credono fortemente che il grande schermo sia uno strumento capace di avvicinare le persone anche nella distanza e la risposta del pubblico, in questi giorni, è stata estremamente positiva. Gli esercenti, i volontari, e tutti gli appassionati che hanno fatto dei cineteatri la loro casa non vedono l’ora di riaccogliere tutti. Il secondo tempo delle sale Acec inizia ora.

 

Ti potrebbero interessare anche:

Questo sito fa uso dei cookie soltanto per facilitare la navigazione Maggiori Informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi