Alla vigilia del pellegrinaggio del Papa sulle tombe dei due sacerdoti, su RaiUno uno speciale di “Viaggio nella Chiesa di Francesco” sui preti di periferia

mazzolariMilani
Don Primo Mazzolari e don Lorenzo Milani

“Preti di periferia” è lo speciale di Rai Vaticano, in onda domenica 18 giugno alle 24 su Raiuno, sulle orme di don Lorenzo Milani e don Primo Mazzolari, alla vigilia del pellegrinaggio di Papa Francesco. A cura di Massimo Milone, lo speciale è firmato da Nicola Vicenti. Un reportage sui luoghi che hanno visto vivere e svolgere la missione sacerdotale di due tra i protagonisti più importanti della storia italiana ed ecclesiale del Novecento. Preti a cui ispirarsi, oggi, per papa Francesco, che a cinquant’anni dalla morte di Milani e a pochi giorni dall’annuncio del processo di beatificazione di Mazzolari, si recherà a pregare sulle loro tombe.

Bozzolo e Barbiana, Chiese di periferia, oggi più che mai “capitali” della Chiesa di Francesco. Nello speciale di Rai Vaticano parlano, tra gli altri, il presidente della Cei cardinale Bassetti, l’arcivescovo di Firenze cardinale Betori, il vescovo di Cremona Napolioni e il prefetto della Segreteria per la Comunicazione della Santa Sede Viganò. E ancora, dal Seminario Romano Maggiore, le testimonianze dei giovani sacerdoti appena ordinati da papa Francesco. Riflettori sui luoghi che, oggi, abiterebbero don Milani e don Mazzolari: Villa Lorenzi, a Firenze, che accoglie minori disagiati e la Casa di Accoglienza diocesana di Cremona aperta a migranti, rifugiati e nuovi poveri.

«Con il cuore sono a Barbiana – dice il cardinale Bassetti -. Ho conosciuto don Milani, devo tanto della mia formazione di fede e umana alla Chiesa fiorentina. Don Lorenzo è stato maestro di vita». Per il cardinale Betori «don Milani era un prete che cercava l’assoluto, senza compromissioni, in modo integrale».

Lo speciale anticipa il percorso che papa Francesco farà il 20 giugno: a Bozzolo (provincia di Mantova, ma diocesi di Cremona) per don Primo e a Barbiana, sulle pendici del monte Giovi nel Mugello toscano, laddove don Lorenzo, sacerdote carismatico, fine educatore e formatore di coscienze giovanili, è stato a lungo rappresentante di un modo nuovo, rivoluzionario, di fare scuola. Ma non solo. Incompresi, in quel momento storico, dalla Chiesa di Roma, sono stati preti che, per il loro pensiero e l’attenzione a valori come pace, dialogo, accoglienza agli ultimi, sono oggi, per papa Francesco, modelli per i giovani sacerdoti in formazione.

«È un dono bellissimo che il Papa, insieme a tutta la Chiesa, riscopra la profezia di questi sacerdoti – dice il vescovo di Cremona Napolioni -. Hanno vissuto la loro vita nella comunità tracciando una rotta che, negli anni, ha interpellato e inquietato intere generazioni di cristiani».

Lo speciale “Preti di periferia” va in replica domenica 20 giugno alle 12, su Rai Storia e per l’estero sui canali di Rai Italia: fotografia Michele Gaudio, edizione Pier Luigi Lodi, produttore esecutivo Milvia Licari, regia di Nicola Vicenti.

Ti potrebbero interessare anche:

Questo sito fa uso dei cookie soltanto per facilitare la navigazione Maggiori Informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi