Ricco e articolato il programma di appuntamenti messo in cantiere dalle Suore della Carità in vista della beatificazione

di Luisa BOVE

Suor Enrichetta Alfieri

Le Suore della Carità di S. Giovanna Antida Thouret si preparano alla beatificazione di suor Enrichetta Alfieri con una serie di iniziative aperte non solo ai milanesi, ma a tutta la diocesi. Il primo appuntamento è fissato per il 28 maggio in via del Caravaggio 10, presso la Piccola Casa S. Giuseppe, dove si terrà una giornata di ritiro per tutte le religiose dalla diocesi dalle 9 alle 16 con la predicazione di don Sergio Stevan. Un’iniziativa simile, ma rivolta ai laici, è prevista per domenica 5 giugno, sempre dalle 9 alle 16, tenuta da monsignor Ennio Apeciti, responsabile del Servizio diocesano delle Cause dei santi. Venerdì 24 giugno alle 21 presso il Teatro San Carlo (via Morozzo della Rocca 10 a Milano) andrà in scena un recital sulla figura di suor Enrichetta dal titolo L’Angelo di San Vittore, realizzato dal Gruppo teatrale “In cammino” della parrocchia di Cassina de’ Pecchi e diretto da Annamaria Ponzellini. «L’obiettivo – dice suor Wandamaria Clerici, delle Suore della Carità -, sarebbe quello di riuscire a portarlo in giro nelle parrocchie e magari anche per l’Italia». Per prenotare lo spettacolo chiamare il numero 02.48007557.
La vigilia della beatificazione, sabato 25 giugno, alle 21, presso la basilica di Sant’Ambrogio, si terrà una Veglia di preghiera presieduta da monsignor Erminio De Scalzi, vicario episcopale della città. Sono previste alcune testimonianze, tra cui quella della miracolata Stefania Copelli, «ma speriamo di avere anche la presenza di una detenuta in libertà vigilata e di monsignor Giovanni Barbareschi. E se non dovesse venire abbiamo già una registrazione». Sono ancora in corso i preparativi e forse ci sarà anche un video, in ogni caso saranno letti alcuni scritti di suor Enrichetta per conoscerla “direttamente”.
Nel pomeriggio di domenica 26 giugno, giorno della beatificazione che si terrà in piazza Duomo alle 10, è in programma alle 18 una solenne celebrazione dei Vespri aperta a tutti e presieduta da monsignor Ennio Apeciti. Il luogo scelto è significativo, perché sarà nella cappella della Piccola Casa San Giuseppe (via del Caravaggio 10) dove è custodita la salma dell’ormai beata suor Enrichetta. Seguirà quindi lunedì 27 giugno, alle 10, una Messa di ringraziamento aperta al pubblico presieduta dal vicario generale monsignor Carlo Redaelli sempre presso l’Istituto delle Suore della Carità.
«Abbiamo preparato anche una mostra – continua suor Wandamaria – che nei giorni scorsi, durante la Festa dei fiori al Seminario di Venegono, è stata presentata al clero e all’Arcivescovo che l’ha molto apprezzata». Si tratta di pannelli mobili che gireranno nelle varie comunità dell’Istituto, ma che saranno utilizzati anche in altre occasioni dalle religiose. Inoltre, come già per lo spettacolo teatrale, la mostra potrà essere richiesta da parrocchie, gruppi, associazioni telefonando sempre allo 02. 48007557. Intanto resterà esposta in via del Caravaggio fino al giorno della beatificazione.

Ti potrebbero interessare anche:

Questo sito fa uso dei cookie soltanto per facilitare la navigazione Maggiori Informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi