Dopo un anno di stop forzato per la pandemia, nell’estate 2021 in programma sei proposte, di cui quattro nel territorio della Diocesi. Iscrizioni aperte fino all'11 giugno

di Cristina Conti

immagine-per-topic-cantieri-20211

Dopo un anno di pausa, riprendono i Cantieri della Solidarietà, iniziativa di Caritas Ambrosiana che permette ai giovani di vivere la solidarietà, crescere, conoscere e fare esperienze coinvolgenti all’insegna dell’aiuto ai più deboli. «Siamo partiti nel 1997, ormai siamo giunti al nostro ventiquattresimo anno – spiega Davide Boniardi, responsabile dell’iniziativa -. La nostra proposta è rivolta a giovani tra i 18 e i 30 anni che vivono, studiano o lavorano nella diocesi di Milano. Le esperienze si svolgeranno grosso modo tra l’1 e il 20 agosto».

A differenza degli altri anni, data la situazione di incertezza che ancora persiste a causa della pandemia, le esperienze non si svolgeranno all’estero, ma in Italia. Si tratterà di attività di carattere ludico-ricreativo e si potranno conoscere situazioni legate alla Caritas e alla grave emarginazione. Alcuni servizi prevedono collaborazioni con realtà come il Refettorio Ambrosiano.

Una prima proposta è in collaborazione con il consorzio Farsi Prossimo e coinvolgerà circa 10 ragazzi nel servizio a Casa Suraya (Lampugnano). Il secondo Cantiere è in collaborazione con la Fondazione Arché a Quarto Oggiaro, con attività di conoscenza del contesto territoriale, animazione e condivisione: «L’obiettivo è quello di far conoscere una periferia sotto aspetti diversi dai soliti: mettere in luce associazioni e spirito di comunità territoriale», aggiunge Boniardi.

La terza e la quarta esperienza, invece, si concentreranno sui temi della difesa dell’ambiente e degli stili di vita, legati all’enciclica Laudato si’. La prima si svolgerà a Castellazzo di Basiano (dopo Colnago, sulla Milano-Venezia): «Qui sarà possibile partecipare all’attività di coltivazione di orti e terre e poi a quelle di formazione ambientale, svolte con le scuole del territorio». La seconda si svolgerà a Olgiate Olona, nella Comunità Pachamama (una comunità “Laudato si’”), con lavori manuali e nei campi.

Tutti i Cantieri prevedono, oltre all’attività pratica, anche incontri-testimonianza alla sera – in presenza se possibile, o da remoto – con l’intervento di ospiti internazionali, come monsignor Eugenio Coter, impegnato nell’Amazzonia boliviana, per entrare in contatto con quello che succede nel mondo.

«Ci sono poi due esperienze fuori diocesi – prosegue Boniardi -. Una in Liguria, in collaborazione con le Caritas di Genova, Savona e Ventimiglia, che ha come tema l’immigrazione e che si svolgerà in treno, in cammino e in parte in bicicletta. L’altra è in Puglia, in collaborazione con la diocesi di Trani, Bisceglie e Barletta, dove dal 15 agosto verrà ospitato un gruppetto che svolgerà attività per persone con fragilità diverse: laboratori, recupero delle eccedenze alimentari, formazione su stili di vita rispettosi dell’ambiente».

Le iscrizioni sono aperte fino all’11 giugno.
Info: https://cantieri.caritasambrosiana.it; cantieri@caritasambrosiana.it.

 

Ti potrebbero interessare anche:

Questo sito fa uso dei cookie soltanto per facilitare la navigazione Maggiori Informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi