In Università Cattolica esperti di comunicazione si interrogano su problemi e opportunità del mondo digitale soprattutto (ma non solo) per le nuove generazioni. Interviene l’Arcivescovo di Milano, mons. Mario Delpini


Si terrà il giorno 5 maggio presso l’aula Franceschini dell’Università Cattolica del Sacro Cuore, il Convegno “Social media e video, l’impatto sulle nuove generazioni e l’educazione a una corretta fruizione” a cura di Aiart Milano e organizzato in collaborazione con l’Ufficio Comunicazioni Sociali dell’Arcidiocesi di Milano, il Centro Ambrosiano di Documentazione e Studi Religiosi e Ucsi.

Nel mondo digitale adulti e ragazzi si trovano di fronte agli stessi problemi e opportunità.  Anche per gli adulti la relazione con gli schermi ha assunto un rilievo crescente, fino a occupare quasi ogni pertugio di tempo libero.  Possiamo ben dire che la nostra è una “società dello schermo”. E su questo schermo a farla da padrone sono sempre più spesso contenuti visivi e audiovisivi: dai profili instagram ai video degli youtubers, dai video musicali alle serie tv. Il tutto fruito in modo sempre più solitario e tendenzialmente illimitato: nella maggior parte dei casi i contenuti sono sempre a disposizione, visibili nel momento, nella quantità e nel modo preferiti.  Sembra ormai venir meno anche quel minimo di relazione personale assicurata dalla fruizione di programmi televisivi in famiglia. La sfida educativa oggi consiste nel recuperare in altro modo una possibilità di condivisione per suggerire elementi critici di valutazione dei contenuti che si ricevono. Si tratta quindi di offrire a genitori ed educatori strumenti adeguati per conoscere le storie e i contenuti più popolari, i meccanismi di coinvolgimento, la visione del mondo che i contenuti comunicano, i valori di riferimento. Da queste conoscenze potranno svilupparsi percorsi concreti che favoriscano occasioni di confronto e di utilizzo del linguaggio visivo.
Interverranno:

> mons. Mario Delpini, Arcivescovo di Milano
> Giovanni Baggio, presidente Aiart nazionale e dirigente scolastico
> Stefania Garassini, presidente Aiart Milano e docente di Editoria multimediale – Università Cattolica di Milano
> Paolo Braga, docente di Scritture per il cinema e la televisione – Università Cattolica di Milano
> Paola Abbiezzi, segretaria Aiart Milano e docente di Storia della radio e della televisione – Università Cattolica di Brescia

Moderati da
> mons. Davide Milani, responsabile comunicazione – Arcidiocesi di Milano

Ingresso gratuito. Iscrizione obbligatoria. Il numero dei posti disponibili è limitato.

Il convegno dà diritto a 3 crediti formativi per gli iscritti all’Ordine dei Giornalisti.
PER ISCRIVERSI

> Giornalisti iscritti all’Ordine:
sulla piattaforma https://sigef-odg.lansystems.it/sigef/ fino ad esaurimento posti.
Per ottenere i crediti, iscrizione tramite piattaforma SIGeF obbligatoria.

> Per gli altri partecipanti: compilando il modulo oppure telefonando al numero 02 85 56 240

Gli iscritti al corso “La parrocchia comunica con i social media” sono automaticamente iscritti e non devono dare ulteriori conferme di partecipazione.

Ti potrebbero interessare anche: