Redazione

…Un fascino duraturo, innanzitutto. E poi la quiete, la serenità che ancora avvolge la grande casa al culmine di Gazzada, protetta da boschi e prati a perdita d’occhio, deliziata da una vista che apre il cuore. Una sorpresa che si rinnova, anche se a Villa Cagnola – come oggi si chiama – ci si è già stati, anche se si è tornati più e più volte…

Ti potrebbero interessare anche:

Questo sito fa uso dei cookie soltanto per facilitare la navigazione Maggiori Informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi