Ho avuto l'onore di vivere per parecchi anni la gioia di poter dire "L'anno prossimo a Gerusalemme", di camminare sui suoi ciotoli, di assaporarne i profumi, gli incensi, l'aria ... il vento.....,di pregare, di cantare ..,di osservare con il cuore.Quando il Pellegrino per eccellenza è partito per la Terra Santa, mi sono sbizzarrita in sintesi delle sue giornate, sintesi prese da articoli di giornali, foto prelevate da giornali, tutto prelevato, scelto, letto, solo le congiunzioni, alcuni commenti e il divertimento sono miei!Ed ora anche vostri..


Redazione

Ho avuto l’onore di vivere per parecchi anni la gioia di poter dire " L’anno prossimo a Gerusalemme", di camminare sui suoi ciotoli, di assaporarne i profumi, gli incensi, l’aria … il vento…..,di pregare, di cantare .., di osservare con il cuore.
Quando il Pellegrino per eccellenza, il Papa, è partito per la Terra Santa, mi sono sbizzarrita in sintesi delle sue giornate, sintesi prese da articoli di giornali, foto prelevate da giornali, tutto prelevato, scelto, letto, solo le congiunzioni, alcuni commenti e il divertimento sono miei!

Cliccate qui per viaggiare a Gerusalemme insieme al Papa, coi ricordi di Nicoletta Cremaschi.

Ti potrebbero interessare anche:

Questo sito fa uso dei cookie soltanto per facilitare la navigazione Maggiori Informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi