Concluderemo questo mese di gennaio 2019 all'insegna della festa, anzi delle feste. Faremo come ci chiede il nostro Arcivescovo Mario Delpini e ci organizzeremo per celebrare la Festa della Perseveranza, fieri del cammino che stiamo compiendo in oratorio. Inoltre, l'oratorio sarà il contesto più bello per celebrare la Festa della Famiglia, il 27 gennaio. Ci ritroveremo poi il 10 febbraio in ciascun oratorio a "celebrare" la prima fase di ORATORIO 2020, all'insegna della preghiera e del gioco.


Festa della perseveranza
20-21 gennaio e 31 gennaio 2019

 

«Credo che sarebbe utile che durante l’anno si chiamino tutti a rinnovare la festa, la fierezza, la compagnia di una meta da continuare a desiderare. Io mi immagino che a gennaio, nelle feste di sant’Agnese per le ragazze, di san Sebastiano per i ragazzi, e di san Giovanni Bosco per tutti, si celebri la festa della perseveranza. Si rifletta e si preghi insieme per la responsabilità educativa» (Dal Messaggio per la Festa di apertura degli oratori 2018 dell’Arcivescovo Mario Delpini).

 

L’invito dell’Arcivescovo è a far festa insieme celebrando la perseveranza che ha condotto l’oratorio ad essere quello che viviamo oggi. La perseveranza è quella delle persone che hanno servito e che servono i ragazzi dell’oratorio con dedizione e spirito di sacrificio. Il bello della festa consiste nel radunarle insieme ai ragazzi in una dimostrazione reciproca di gratitudine, di stima, di fierezza per quello che riusciamo a fare insieme nel nostro cammino.

 

Puntiamo al coinvolgimento di ragazzi e ragazze facendo festa con loro. Diamo qualche suggerimento con dei materiali: clicca qui.

 

L’idea è che domenica 20 gennaio 2019 ci si raduni in oratorio per giocare insieme e organizzare il coinvolgimento di quelli che l’oratorio lo hanno fatto e costruito negli anni: educatori del passato e del presente, volontari, nonni… celebriamo così chi ha fatto la storia con la sua “perseveranza”. Intanto gioiamo con i ragazzi che costantemente frequentano l’oratorio durante l’anno, a partire dalla costanza con cui partecipano alle esperienze di gruppo e vengono a celebrare insieme la Messa domenicale (la Liturgia della Parola della II domenica dopo l’Epifania ben si presta a celebrare nel segno della festa e della perseveranza).

 

Lunedì 21 gennaio 2019 l’invito è ad iniziare con entusiasmo la Settimana dell’educazione ritrovandosi a preparare un invito speciale da rinnovare ad educatori e volontari “storici”, ma non solo anche ad esempio agli animatori degli ultimi anni di oratorio, recuperando i loro nomi e i loro volti per convocarli ancora in oratorio e fare festa insieme, manifestando la gratitudine. L’occasione per rincontrarsi tutti è la Festa di san Giovanni Bosco di giovedì 31 gennaio 2019. Si consiglia di celebrare insieme in orario serale l’Eucaristia e di ritrovarsi per un momento di convivialità e di ricordo di quella perseveranza – fatta di persone – che l’oratorio sa manifestare grazie alla tenacia di chi si mette al servizio dei più giovani.

 

 

 

Festa della famiglia in oratorio
27 gennaio 2019
VIA… MA PER DOVE?

 

Non mancherà il contributo dell’oratorio perché anche i ragazzi con i loro genitori possano partecipare ed essere parte attiva, con tutta la comunità, alla Festa della famiglia 2019, che si celebra in tutta la diocesi domenica 27 gennaio, all’interno della Settimana dell’educazione. Chiederemo ai ragazzi di supportare la scelta a cui sono chiamate tutte le famiglie in questa giornata speciale: decidere di vivere il proprio pellegrinaggio familiare! La proposta del Servizio per la Famiglia è molto semplice: ciascuna famiglia sarà chiamata a scegliere la meta di un viaggio/pellegrinaggio che si impegnerà a compiere in un momento preciso dell’anno (info su www.chiesadimilano.it/famiglia). Le famiglie potranno anche accordarsi insieme per condividere lo stesso pellegrinaggio.

 

Si metteranno dunque per VIA… MA PER DOVE? La meta scelta dovrà necessariamente avere un valore per la famiglia: potrebbe essere un ritorno alle origini, un luogo tanto desiderato che finalmente potrà essere raggiunto, un posto per incontrare qualcuno di speciale… Sarà bello che le comunità educanti dell’iniziazione cristiana soprattutto, ma non solo (pensando ai preado e agli ado si potrà vivere con maggior consapevolezza questa scelta con la propria famiglia), possano supportare il momento delicato della decisione, alimentandone la simbologia e creando le occasioni perché le famiglie possano effettivamente scegliere e poi trovare il modo per mettere in pratica la loro decisione, in semplicità ma con convinzione.

 

Che cosa potranno fare poi i ragazzi? Costruire ad esempio quegli strumenti che faciliteranno il viaggio: mappa, biglietto d’invito, elenco delle cose da preparare, guida con le informazioni sulla meta, ecc. (alcune indicazioni pratiche, la proposta di un gioco o di un’attività a tema: cliccando qui).

 

La scelta del pellegrinaggio familiare durante la Festa della famiglia ha un valore altamente simbolico anche nel percorso dell’anno oratoriano 2018-2019 VIA COSÌ, chiedendo così ai genitori o ai nonni di rendere concreta per i propri figli e nipoti un’immagine – quella del pellegrinaggio appunto – che fa da filo conduttore della proposta, con un accento sulla necessità della preparazione, l’importanza dello stile per un viaggio che abbia un significato così importante per la propria famiglia, e, soprattutto, la presenza di una meta che esercita la volontà e suscita il desiderio. 

 

 

Giornata per ORATORIO 2020
10 febbraio 2019
20VENTI DI CAMBIAMENTO PER L’ORATORIO…

Abbiamo pensato ad una giornata speciale, da vivere nei nostri oratori domenica 10 febbraio 2019, cioè il giorno successivo all’Assemblea degli oratori 2019, che radunerà a Bollate sabato 9 febbraio i delegati dei nostri 1000 oratori ambrosiani.

Vorremmo trovare il modo per condividere con l’intera comunità, soprattutto durante la Messa con i ragazzi e le loro famiglie, il significato della riflessione che si è avviata e che ha coinvolto persone che, in diversi ambiti e in diversi modi, hanno a cuore l’oratorio, luogo dove si trasmette la fede alle giovani generazioni.

Inoltre, abbiamo pensato che sia il gioco l’espressione più bella per parlare di ORATORIO 2020. Nel pomeriggio, con i ragazzi, possiamo offrire loro spunti riguardo le parole e gli stili fondamentali che permetteranno di costruire l’oratorio del prossimo decennio, il sogno di oratorio che abbiamo nel cuore, attraverso un grande gioco a piccoli stand.

Per i materiali inerenti: clicca qui.

 

Festa della perseveranza

Festa della famiglia in oratorio

Giornata per ORATORIO 2020 (10 febbraio 2019)

Ti potrebbero interessare anche: