A Sant'Ambrogio e al Dal Verme due maratone con coristi da Sudafrica, Europa, Asia e America


Redazione

Sarà il coro femminile dei Tokyo Consort Sayaka ad aprire la maratona corale di musica sacra in programma alle 21 nella basilica di Sant’Ambrogio sabato 12 giugno: bis di maratona il giorno dopo al Teatro Dal Verme, alle 17, con la chiusura del coro “Nelson Mandela Metropolitan University” proveniente dal Sudafrica.
Sabato 12 giugno e domenica 13 giugno Milano ospiterà i “Mondiali di canto corale”: protagonisti (12 minuti ciascuno) otto compagini, rispettivamente l’Ellerhein Girls Choir dall’Estonia (34 ragazze tra i 14 e 18 anni), il Mikrokosmos dalla Francia (25 tra uomini e donne specialisti nella musica d’avanguardia), il Nelson Mandela Metropolitan University Choir dal Sudafrica (51 tra uomini e donne), la Schola Cantorum Coralina da Cuba (20 tra uomini e donne alla loro seconda presenza in Lombardia), l’SPD Jedinstvo dalla Bosnia Erzegovina (37 tra uomini e donne), il Talla Vocal Ensemble dalla Finlandia (10 uomini tra cui Pasi Hyokki, sopranista alla Farinelli), il Tokio Ladies Consort Sayaka dal Giappone (23 donne) e i Vocaldente dalla Germania (5 uomini definiti dalla stampa tedesca «il miglior prodotto di esportazione»).
Dopo il successo dell’anno scorso (1.400 persone alla chiesa di San Vincenzo in Prato sabato 13 giugno, 1.600 persone al Dal Verme domenica 14 giugno), il festival a ingresso libero della “Fabbrica del Canto” fa nuovamente tappa a Milano con due grandi eventi speciali: repertorio sacro (dal Barocco ai nostri giorni) per la tappa in programma a Sant’Ambrogio, repertorio folk per l’appuntamento al Dal Verme.
Nel corso della serata a Sant’Ambrogio il pubblico milanese potrà ascoltare, in prima esecuzione italiana, il brano Echoing green per violino e coro commissionato dal Mikrokosmos e composto nel 2010 da Pascal Zavaro. Al Dal Verme il coro sudafricano “Nelson Mandela” canterà musiche etniche danzando con vestiti tradizionali: lo stesso coro parteciperà l’11 giugno all’evento organizzato a Milano per l’apertura del Mondiali di calcio in collaborazione con il consolato.
«La novità di quest’anno – spiega Carlo Leonardi, presidente dell’Associazione Jubilate, organizzatrice del festival corale – è rappresentata dalla presenza, per la prima volta, del Sudafrica e dall’apertura della Fabbrica del Canto a Facebook: l’entusiasmo con cui il pubblico ci segue da 19 edizioni ci ha spinto ad aprire una fanpage su questo social network dove postare l’annuncio dei concerti, dando la possibilità al pubblico di scrivere le proprie emozioni». Sarà il coro femminile dei Tokyo Consort Sayaka ad aprire la maratona corale di musica sacra in programma alle 21 nella basilica di Sant’Ambrogio sabato 12 giugno: bis di maratona il giorno dopo al Teatro Dal Verme, alle 17, con la chiusura del coro “Nelson Mandela Metropolitan University” proveniente dal Sudafrica.Sabato 12 giugno e domenica 13 giugno Milano ospiterà i “Mondiali di canto corale”: protagonisti (12 minuti ciascuno) otto compagini, rispettivamente l’Ellerhein Girls Choir dall’Estonia (34 ragazze tra i 14 e 18 anni), il Mikrokosmos dalla Francia (25 tra uomini e donne specialisti nella musica d’avanguardia), il Nelson Mandela Metropolitan University Choir dal Sudafrica (51 tra uomini e donne), la Schola Cantorum Coralina da Cuba (20 tra uomini e donne alla loro seconda presenza in Lombardia), l’SPD Jedinstvo dalla Bosnia Erzegovina (37 tra uomini e donne), il Talla Vocal Ensemble dalla Finlandia (10 uomini tra cui Pasi Hyokki, sopranista alla Farinelli), il Tokio Ladies Consort Sayaka dal Giappone (23 donne) e i Vocaldente dalla Germania (5 uomini definiti dalla stampa tedesca «il miglior prodotto di esportazione»).Dopo il successo dell’anno scorso (1.400 persone alla chiesa di San Vincenzo in Prato sabato 13 giugno, 1.600 persone al Dal Verme domenica 14 giugno), il festival a ingresso libero della “Fabbrica del Canto” fa nuovamente tappa a Milano con due grandi eventi speciali: repertorio sacro (dal Barocco ai nostri giorni) per la tappa in programma a Sant’Ambrogio, repertorio folk per l’appuntamento al Dal Verme.Nel corso della serata a Sant’Ambrogio il pubblico milanese potrà ascoltare, in prima esecuzione italiana, il brano Echoing green per violino e coro commissionato dal Mikrokosmos e composto nel 2010 da Pascal Zavaro. Al Dal Verme il coro sudafricano “Nelson Mandela” canterà musiche etniche danzando con vestiti tradizionali: lo stesso coro parteciperà l’11 giugno all’evento organizzato a Milano per l’apertura del Mondiali di calcio in collaborazione con il consolato.«La novità di quest’anno – spiega Carlo Leonardi, presidente dell’Associazione Jubilate, organizzatrice del festival corale – è rappresentata dalla presenza, per la prima volta, del Sudafrica e dall’apertura della Fabbrica del Canto a Facebook: l’entusiasmo con cui il pubblico ci segue da 19 edizioni ci ha spinto ad aprire una fanpage su questo social network dove postare l’annuncio dei concerti, dando la possibilità al pubblico di scrivere le proprie emozioni». – – Il programma (https://www.chiesadimilano.it/or/ADMI/pagine/00_PORTALE/2010/Fabbrica_Canto_Milano.pdf)

Ti potrebbero interessare anche:

Questo sito fa uso dei cookie soltanto per facilitare la navigazione Maggiori Informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi