L'orchestra sarà diretta da Gustavo Dudamel, giovane e acclamato maestro venezuelano

Carlo ROSSI
Redazione

Domenica 3 maggio alle 20.30 presso il Teatro alla Scala si terrà la prova aperta della Filarmonica della Scala. L’iniziativa è a favore della Fondazione Casa della carità Onlus (biglietti da 5 a 50 euro; informazioni, prenotazioni e prevendite telefoniche al numero 02.465467467 e www.vivaticket.it). L’orchestra sarà diretta da Gustavo Dudamel, giovane ed acclamato maestro venezuelano, nell’esecuzione di musiche di Felix Mendelssohn-Bartholdy e Gustav Mahler. Durante la prova sarà presente anche Ana María Martínez, soprano internazionale che ha collaborato in più occasioni con il tenore Plácido Domingo. La Filarmonica mette dunque a disposizione la propria arte per creare preziosi momenti di solidarietà e dare l’opportunità al grande pubblico di dimostrare il proprio impegno a fianco di chi ha bisogno e dunque sostenere, in questa occasione, la Fondazione Casa della carità Onlus. Fortemente voluta dal cardinale Carlo Maria Martini e inaugurata il 24 novembre 2004, la Casa della carità è una struttura di accoglienza diretta da don Virginio Colmegna e che ospita, 365 giorni all’anno, 24 ore su 24, chiunque viva situazioni di fragilità, disagio sociale ed emarginazione. La struttura sorge nell’estrema periferia di Milano, una scelta anche simbolica e l’ospitalità che offre ha l’obiettivo di restituire dignità alla persona permettendo di costruire un cammino di reinserimento sociale attraverso la ricerca di un lavoro e di una casa. La Casa promuove inoltre iniziative culturali e si pone come luogo di riflessione sul tema dell’accoglienza e dell’inclusione sociale. Casa della carità, inoltre, gode ormai da tempo della collaborazione di Unidea – UniCredit Foundation per le attività di approfondimento culturale promosse dall’Accademia della carità e per quelle di assistenza, in particolare nei confronti delle comunità Rom. Inoltre UniCredit Group, «major partner» della Filarmonica della Scala, è da sempre orientato alla valorizzazione di progetti che favoriscono la condivisione di valori e l’integrazione tra i linguaggi creativi nel rispetto delle radici culturali di ogni realtà. Domenica 3 maggio alle 20.30 presso il Teatro alla Scala si terrà la prova aperta della Filarmonica della Scala. L’iniziativa è a favore della Fondazione Casa della carità Onlus (biglietti da 5 a 50 euro; informazioni, prenotazioni e prevendite telefoniche al numero 02.465467467 e www.vivaticket.it). L’orchestra sarà diretta da Gustavo Dudamel, giovane ed acclamato maestro venezuelano, nell’esecuzione di musiche di Felix Mendelssohn-Bartholdy e Gustav Mahler. Durante la prova sarà presente anche Ana María Martínez, soprano internazionale che ha collaborato in più occasioni con il tenore Plácido Domingo. La Filarmonica mette dunque a disposizione la propria arte per creare preziosi momenti di solidarietà e dare l’opportunità al grande pubblico di dimostrare il proprio impegno a fianco di chi ha bisogno e dunque sostenere, in questa occasione, la Fondazione Casa della carità Onlus. Fortemente voluta dal cardinale Carlo Maria Martini e inaugurata il 24 novembre 2004, la Casa della carità è una struttura di accoglienza diretta da don Virginio Colmegna e che ospita, 365 giorni all’anno, 24 ore su 24, chiunque viva situazioni di fragilità, disagio sociale ed emarginazione. La struttura sorge nell’estrema periferia di Milano, una scelta anche simbolica e l’ospitalità che offre ha l’obiettivo di restituire dignità alla persona permettendo di costruire un cammino di reinserimento sociale attraverso la ricerca di un lavoro e di una casa. La Casa promuove inoltre iniziative culturali e si pone come luogo di riflessione sul tema dell’accoglienza e dell’inclusione sociale. Casa della carità, inoltre, gode ormai da tempo della collaborazione di Unidea – UniCredit Foundation per le attività di approfondimento culturale promosse dall’Accademia della carità e per quelle di assistenza, in particolare nei confronti delle comunità Rom. Inoltre UniCredit Group, «major partner» della Filarmonica della Scala, è da sempre orientato alla valorizzazione di progetti che favoriscono la condivisione di valori e l’integrazione tra i linguaggi creativi nel rispetto delle radici culturali di ogni realtà.

Ti potrebbero interessare anche:

Questo sito fa uso dei cookie soltanto per facilitare la navigazione Maggiori Informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi