Dal 14 settembre ciclo di concerti promosso dal Pontificio Istituto Ambrosiano di Musica Sacra


Redazione

08/09/2008

Il ciclo di concerti “Vox Ambrosii – Un canto per la città” è scaturito dalla convergenza fra la volontà del Comune di Milano di promuovere l’attività delle aree agricole dell’hinterland milanese e l’impegno istituzionale del Pontificio Istituto Ambrosiano di Musica Sacra nel promuovere e diffondere i risultati più aggiornati della tradizione liturgico-musicale ambrosiana. La sinergia tra i due enti ha insieme condotto alla pubblicazione del volume Canti ambrosiani semplici, con cd audio allegato, una selezione del quale sarà diffusa anche mediante il sito www.unipiams.org.

Il progetto, ideato da Ferruccio Ferrari, èstato realizzato da GianLuigi Rusconi, Giordano Monzio Compagnoni, Cesare Pavesi e dallo staff dell’assessore alle Attività produttive Tiziana Maiolo, avvalendosi delle competenze professionali di Luigi Magistrelli per la registrazione del supporto audio, delle edizioni musicali Euphonia per la produzione e delle Edizioni GR per la stampa del volume.

Informato dell’iniziativa, Benedetto XVI ha espresso l’auspicio che essa – «recente frutto degli intenti di disponibilità e di collaborazione pastorale che presiedono ed informano l’attività della benemerita Istituzione» – «valga a mantenere vivo e a suscitare continua valorizzazione del repertorio dell’antico patrimonio musicale della Chiesa ambrosiana, che tanta parte ebbe nella formazione religiosa e spirituale dei fedeli».

In precedenza, con una lettera inviata al Segretario generale del Piams, il cardinale Dionigi Tettamanzi – esprimendo il suo apprezzamento – aveva sottolineato l’importanza dell’attività di tutela e promozione del canto ambrosiano svolta dal Piams, affermando che si tratta di una «nostra preziosa tradizione, che racchiude il patrimonio di quella fede autentica e profonda che ha nutrito nei secoli il nostro popolo», e sottolineando come «anche i canti che hanno accompagnato e manifestato la fede solida e generosa di tante generazioni che ci hanno preceduto possono aiutarci a ritrovare anche nei nostri cuori una certezza serena nell’amore del Signore».

L’interesse destato dall’iniziativa è ulteriormente attestato dalle numerose espressioni di gradimento pervenute, fra cui quelle del segretario di Stato cardinale Tarcisio Bertone, del presidente della Pontificia Commissione per i beni culturali della Chiesa monsignor Gianfranco Ravasi, come pure della Presidenza della Repubblica, del Senato e del Consiglio dei ministri, nonché del presidente della Regione Lombardia Roberto Formigoni e dell’assessore alle Culture, Identità e Autonomie della Lombardia Massimo Zanello.

Col mese di settembre si apre il secondo ciclo di concerti, localizzati in cascine e chiese: i quattro eventi musicali, che termineranno il 12 ottobre, vedranno l’avvicendarsi di formazioni vocali di comprovata fama: i cantori della Cappella di Sant’Ambrogio diretti da Giovanni Scomparin; il duo Vox organalis diretto da Giacomo Baroffio; il gruppo ambrosiano della Cappella Musicale del Duomo di Milano diretto da Claudio Burgio; la Pontifìcia Schola Ambrosiana (interprete della selezione di canti contenuta nel cd) diretta da GianLuigi Rusconi, preside del Piams.

Ti potrebbero interessare anche:

Questo sito fa uso dei cookie soltanto per facilitare la navigazione Maggiori Informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi