A Introbio e Margno due appuntamenti del Festival della musica e della cultura tradizionale e antica

Marcella Carboni e Max De Aloe

Sabato 6 luglio, alle 21.15, presso la chiesa di Santa Caterina d’Alessandria a Introbio (Lc), “Voces”, festival della musica e della cultura tradizionale e antica, propone uno dei suoi appuntamenti più coinvolgenti: con lo spettacolo intitolato “Il bosco che chiamano respiro”, il sound magico di Max De Aloe e Marcella Carboni (armonica a bocca e arpa elettronica) fa vivere in musica il respiro della natura di un luogo poco conosciuto, recentemente restaurato, dal quale si ammira uno stupendo panorama della Valsassina e delle sue montagne. Un affascinante viaggio musicale che prende forma oscillando tra melodie di ieri e di oggi: si ascolteranno classici come Fauré, compositori moderni come Piazzolla, ma anche i Beatles e Sting, e non mancherà la sorpresa di alcuni pezzi ispirati ai canti della tradizione popolare nord italiana.

Al termine del concerto sarà possibile effettuare una visita guidata della chiesa, a cura di Marco Sampietro (Amici della Torre di Primaluna), alla quale seguirà un rinfresco offerto a tutti i partecipanti.

Domenica 7 luglio “Voces” si sposterà a Margno (Lc) con due appuntamenti presso la chiesa di San Bartolomeo. Si inizierà alle 17.30 con un incontro sul culto dei defunti, nel quale si potrà ammirare il catafalco monumentale del 1737, una vera e propria “macchina sacra” barocca, che veniva eretta in occasione delle celebrazioni funebri con una complessa operazione di montaggio. Alle 20.45 è la volta di Officium: i canti della Messa dei defunti, trasmessi per tradizione orale e salvati dall’oblio grazie alla memoria dei cantori locali, sono riproposti con la partecipazione dei cantori di Margno e dell’organista Gianmichele Brena. Sono testi di eccezionale bellezza, rivestiti delle antiche melodie ambrosiane rielaborate secondo i modi della tradizione popolare dell’arco alpino.

Il programma prevede la possibilità di cenare a prezzo convenzionato presso i ristoranti “L’arcata da Tindaro” a Margno (prenotazioni al n. 339.7540597 entro il giorno precedente) e “Sassi Rossi” a Crandola (prenotazioni al n. 0341.840125 entro il giorno precedente).

Gli eventi sono organizzati da Sviluppo Non Profit e Res Musica-Centro ricerca e promozione musicale e sono realizzati con il contributo dei Comuni di Introbio e di Margno, di Fondazione Cariplo, Provincia di Lecco, Comunità Montana Valsassina, Banca della Valsassina e Acel Service.

Info: tel. 0341.282156 – 392.4671504; resmusica@alice.it; www.voces.artemusicfestival.it

Ti potrebbero interessare anche:

Questo sito fa uso dei cookie soltanto per facilitare la navigazione Maggiori Informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi