Il 7 e l’8 dicembre al “Franco Parenti” di Milano il debutto nazionale degli spettacoli emersi dalla selezione

Scenario 2011

Mercoledì 7 e giovedì 8 dicembre, presso la Sala Grande del Teatro Franco Parenti di Milano, Generazione Scenario 2011 offrirà al pubblico e agli addetti ai lavori l’opportunità di assistere alle prime rappresentazioni dei progetti premiati e segnalati alla XIII edizione del Premio Scenario: InFactory di Matteo Latino (Mattinata, vincitore Premio Scenario 2011; Due passi sono di Carullo-Minasi (Messina), vincitore Premio Scenario per Ustica 2011; Spic & Span di foscarini:nardin:dagostin (Bassano del Grappa – Vicenza), segnalazione speciale Premio Scenario 2011; L’Italia è il paese che amo di ReSpirale Teatro (Bologna), segnalazione speciale Premio Scenario 2011.

Il Premio Scenario si rivolge a giovani al di sotto dei 35 anni e seleziona progetti originali e inediti destinati alla scena. Le diverse fasi del premio si rivolgono a progetti e non a lavori finiti, nell’intenzione di coglierne i possibili sviluppi e anche di scommettere sugli elementi di rischio legati alla sperimentazione.

Dal 1987 il Premio Scenario ha contribuito a far emergere artisti che sono diventati o si stanno rivelando tra i più interessanti della scena italiana contemporanea. Per citare alcuni vincitori: Emma Dante, M’Arte Movimenti d’Arte, Berardi-Colella, Mario Gelardi e Giuseppe Miale di Mauro (decimopianeta), Antonio Calone, Babilonia Teatri, Marta Cuscunà, Codice Ivan, e inoltre, fra i segnalati, Paolo Mazzarelli, Anagoor, Davide Enia, Habillé d’Eau, Sara Sole Notarbartolo, Francesca Proia, Sergio Longobardi (Babbaluck), Scena Verticale, Gigi Gherzi, Teatro dei Sassi, Alma Rosè, Erbamil, Teatro delle Ariette…

La XIII edizione del Premio Scenario è partita da 238 progetti (127 provenienti dal Nord, 75 dal Centro e 36 dal Sud e dalle Isole) che, dopo essere stati valutati da 11 commissioni nazionali, sono stati ammessi in numero di 50 alle Tappe di selezione di Piacenza (Teatro Gioco Vita, 20/22 marzo) e Napoli (Libera Scena Ensemble, 19/21 aprile); 15 sono stati i progetti ammessi alla finale del premio, ospitata all’interno di Santarcangelo 41 Festival e realizzata in collaborazione con Santarcangelo dei Teatri e Teatro Petrella di Longiano l’11, 12 e 13 luglio.

I quattro spettacoli, nella forma di studi scenici di 20 minuti, sono stati premiati da una Giuria presieduta da Isabella Ragonese e composta da Silvia Bottiroli, Claudia Cannella, Stefano Cipiciani, Cristina Valenti. Al vincitore del Premio Scenario 2011 (miglior progetto destinato alla scena della ricerca) è andato un premio di 8.000 euro; al vincitore del Premio Scenario per Ustica 2011 (miglior progetto destinato alla scena dell’impegno civile) è andato un premio di 5.000 euro; ai due progetti che si sono aggiudicati le segnalazioni speciali sono stati conferiti 1.000 euro ciascuno. Al “Parenti” le quattro compagnie presenteranno le loro creazioni come spettacoli compiuti.

Il debutto della Generazione Scenario 2011 è promosso e realizzato dall’Associazione Scenario in collaborazione con il Teatro Franco Parenti, con il sostegno del Ministero per i Beni e le Attività Culturali. Il percorso dedicato al teatro di impegno civile è realizzato in collaborazione con l’Associazione Parenti delle Vittime della Strage di Ustica e con l’Assemblea Legislativa della Regione Emilia-Romagna.

Info e prenotazioni: tel. 02 59995206 – biglietteria@teatrofrancoparenti.itwww.teatrofrancoparenti.it

Ti potrebbero interessare anche:

Questo sito fa uso dei cookie soltanto per facilitare la navigazione Maggiori Informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi