Sabato 20 settembre convention con il presidente nazionale Massimo Achini


Redazione

19/09/2008

di Moreno GUSSONI

Muove i primi passi con uno stile molto innovativo la nuova presidenza nazionale del Csi targata Massimo Achini. La novità è l’iniziativa per illustrare il Csi del 2008-2009. Cosa che verrà fatta con una “Convention di presentazione della stagione sportiva 2008-2009”, che il neo presidente nazionale ha promosso nella “sua” Milano per sabato 20 settembre.

«La Convention è un evento – afferma Achini -, in cui io e i componenti della Presidenza nazionale crediamo moltissimo, perché riteniamo molto importante incontrare, all’inizio della stagione, tutti i Comitati provinciali e regionali per presentare e condividere i principali appuntamenti, le iniziative più significative, le strategie di fondo che caratterizzeranno il periodo dal settembre 2008 al giugno 2009. Avevo promesso simili momenti di confronto e coinvolgimento all’atto della mia elezione a Chianciano Terme e puntualmente mantengo la parola, in modo che il Csi sia sempre più di tutti e fatto da tutti. Avevo chiesto a tutti di salire sulla barca del Csi e di remare nella stessa direzione. Ecco, il punto di salita sulla barca del Csi si chiama Convention».

La Convention diventa così un momento in cui i Comitati si incontrano, confrontano esperienze fatte, mettono in comune progetti e, se possibile, realizzano partnership. «Sono convinto – afferma il presidente nazionale – che questo appuntamento diventerà un momento atteso e significativo del calendario associativo per l’intero quadriennio».

La sede della Convention è prestigiosa: la Sala Alessi di Palazzo Marino, in piazza della Scala. Si comincerà alle 15 con la presentazione della stagione sportiva secondo le linee politiche e associative, l’illustrazione degli appuntamenti e delle iniziative dell’attività sportiva e le novità per i settori della Formazione e del Tesseramento. Un intenso pomeriggio di lavoro che si concluderà verso le 19, per consentire ai partecipanti di trasferirsi al luogo della cena di gala (prevista per le 20): il Centro San Fedele di Milano, dove presenzieranno circa 400 persone.

A conferma che il Csi è una realtà importante, sabato scorso Massimo Achini è stato invitato al congresso del Settore giovanile e scolastico della Figc denominato “Prendiamo il calcio per mano”. Presente il sottosegretario con delega allo Sport Rocco Crimi, si è parlato di impiantistica sportiva a livello lombardo e nazionale. Ma anche di visite mediche.

«Temi – ha detto Achini al termine – che il Csi segue da tempo e che vorrebbe, al pari della Figc, vedere rilanciati con una legge-quadro sullo sport che recuperi, come ha auspicato anche Crimi, quei 95 milioni di euro previsti per lo sport di cittadinanza dal precedente Governo e scomparsi con l’attuale. A Chianciano avevo detto che la legge-quadro era una necessità e che i nostri oratori avevano bisogno di fondi per l’impiantistica. Il sottosegretario Crimi ha fatto importanti aperture e sabato, alla Convention nazionale, raccoglierò le idee dell’intero Csi per portargliele a Palazzo Chigi come da lui chiesto».

Ti potrebbero interessare anche:

Questo sito fa uso dei cookie soltanto per facilitare la navigazione Maggiori Informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi