In controtendenza rispetto alla crisi generale, in Lombardia il comparto del design - nelle sue diverse sfaccettature - occupa oltre 34 mila aziende

di Cristina CONTI

design

La creatività ha sede in Lombardia. Sono oltre 34 mila le imprese lombarde che lavorano in questo campo, dal design puro alla manifattura, dal tessile all’artigianato, fino ai gioielli e all’illuminazione. A dirlo è un’elaborazione della Camera di Commercio di Milano e di quella di Monza e Brianza su dati registro imprese.

Il capoluogo lombardo si conferma in testa nel settore moda, con 2.611 attività: segue il design specializzato con 1.573, in crescita del 2,7% rispetto al 2011, e la gioielleria con 771, che ha registrato una leggera flessione rispetto al 2010.

Monza e Brianza è invece prima per lavorazione del legno e arredamento. Sono 1.500 in più le imprese attive nel settore rispetto allo scorso anno. A crescere di più sono però quelle di design specializzato, con un aumento del 4,7%. Bene il design anche a Brescia con 4.237 imprese, seguita da Bergamo e Varese. Una situazione in controtendenza in un periodo di crisi. «Il design rappresenta un valore per la Brianza, il miglior biglietto da visita per i mercati esteri, un’eccellenza produttiva in cui si concentrano ricerca della qualità, saper fare e innovazione. Un ambito che può essere d’interesse e stimolo anche per i giovani, poiché permette loro di confrontarsi con grandi maestri, a metà strada tra l’arte e l’artigianato, e intraprendere nuovi percorsi imprenditoriali», sottolinea Carlo Edoardo Valli, presidente della Camera di Commercio di Monza e Brianza.

Proprio per incentivare i giovani a lavorare in questo campo, alla Triennale di Milano (via Alemagna 6), nello Spazio Material ConneXion Italia, si è aperta il 20 novembre e continuerà fino al 3 gennaio la mostra “Un designer per le imprese”, in cui sono esposti progetti di studenti e prototipi. L’iniziativa, che con questa mostra giunge al termine della sua terza edizione, è nata nel 2010 allo scopo di favorire l’incontro tra mondo imprenditoriale e giovani designer. «Valorizziamo i nuovi progetti delle imprese a partire dai giovani. L’innovazione insieme alla qualità e al buongusto è un fattore centrale in un settore significativo come il design, alla base della competitività di Milano e del Paese», ha dichiarato Alessandro Spada, presidente di Innovhub Ssi, azienda speciale della Camera di Commercio di Milano.

Ti potrebbero interessare anche:

Questo sito fa uso dei cookie soltanto per facilitare la navigazione Maggiori Informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi