A 18 anni dall’evento che causò la morte di 118 persone, in una giornata di ricordo, memoria, preghiera e musica, alle 10.30 la celebrazione presieduta da monsignor Buzzi. Poi cerimonia al Bosco dei Faggi

Disastro_Linate-01

A 18 anni dall’8 ottobre 2001, quando un tragico incidente all’Aeroporto di Linate causò la morte di 118 persone, come ogni anno il Comitato 8 Ottobre e la Fondazione che ricorda le vittime hanno organizzato una giornata di ricordo, memoria, preghiera e musica. Questo il programma completo di martedì 8 ottobre:

ore 8.10: ricordo della tragedia sulla pista di Linate

ore 10.30: Santa Messa nella Basilica di Sant’Ambrogio, presieduta da monsignor Franco Buzzi e accompagnata dai canti del Coro di Voci Bianche – La Verdi di Milano. La celebrazione sarà preceduta dalla sfilata e dall’ingresso in Basilica dei Gonfaloni dei Comuni coinvolti e delle Associazioni

ore 11.40: trasferimento al Bosco dei Faggi, dove verranno deposti fiori vicino alla targa commemorativa, con successiva accensione del Cero e momento di riflessione e preghiera

ore 20: concerto presso il Conservatorio Giuseppe Verdi (via Conservatorio 12) con pezzi di Wagner, Liszt e Mendelssohn, eseguiti dall’Orchestra Sinfonica del Conservatorio di Milano diretta dal Maestro Alessandro Bombonati.

«Sono passati 18 anni, ma noi abbiamo ancora la voglia di ricordare – sostiene il presidente del Comitato Adele Scarani Pesapane -. Ci aspetta un’altra giornata intensa, fatta di preghiera e ricordo, di condivisione e musica, oltre magari a qualche comprensibile lacrima. Termineremo però come sempre con un momento musicale al Conservatorio, che ringrazio vivamente così come il Sindaco Beppe Sala. La musica è terapeutica e rasserena, specie in giornate come queste che appesantiscono sempre il cuore».

Ti potrebbero interessare anche:

Questo sito fa uso dei cookie soltanto per facilitare la navigazione Maggiori Informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi