L’incontro mira a ridefinire la legge regionale in materia. All’apertura intervengono il ministro Bonetti e monsignor Bressan

famiglia

Si apriranno lunedì 14 dicembre a Milano gli “Stati Generali della Famiglia”, promossi dalla Regione Lombardia. Un percorso che, attraverso il confronto tra interlocutori ed esperienze diverse, punta alla ridefinizione della legge regionale cardine sulla famiglia, il cui impianto risale al 1999.

«Per rendere ancora più efficace l’azione amministrativa portata avanti da Regione Lombardia sino a oggi – spiega l’assessore alla Famiglia, Genitorialità e Pari Opportunità Silvia Piani – serve in questo momento dare una cornice ai provvedimenti messi in campo negli ultimi mesi a sostegno dei bisogni delle famiglie lombarde. La situazione attuale non ha fatto che accentuare la necessità che tutte le politiche avviate siano autenticamente family-friendly. Per questo abbiamo chiamato a raccolta tutti gli interlocutori che a vario titolo rappresentano e decodificano le istanze e le esigenze delle famiglie, per costruire, assieme a loro, un percorso coerente e rispondente alle tante sfide che ci aspettano nel futuro. A partire da quella della natalità».

Alla giornata di apertura parteciperanno il Ministro per le Pari Opportunità e la Famiglia Elena Bonetti, monsignor Luca Bressan, vicario per la Cultura, la Carità, la Missione e l’Azione Sociale della Diocesi di Milano, e il presidente dell’Istat Giancarlo Blangiardo. I lavori saranno introdotti dal presidente della Regione, Attilio Fontana.

Ti potrebbero interessare anche:

Questo sito fa uso dei cookie soltanto per facilitare la navigazione Maggiori Informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi