La Fondazione cerca 19 giovani: una possibilità per crescere umanamente e professionalmente. Domande da presentare entro il 4 ottobre


Redazione

Il Servizio Civile Nazionale, istituito con la legge 6 marzo 2001 n° 64 e svolto su base esclusivamente volontaria, è la possibilità, messa a disposizione dei giovani dai 18 ai 28 anni, di dedicare un anno della propria vita a favore di un impegno solidaristico. È un’importante occasione di crescita personale, ma anche un prezioso strumento per aiutare le fasce più deboli della società.
I bandi per la selezione dei volontari sono stati pubblicati il 3 settembre. La Fondazione Istituto Sacra Famiglia Onlus avvierà cinque nuovi progetti per 19 giovani interessati a dedicare un anno della propria vita accanto ai suoi ospiti.
I progetti saranno realizzati: in Lombardia, presso le sedi di Cesano Boscone (Mi), Settimo milanese (Mi) e Abbiategrasso (Mi); in Piemonte, presso la sede di Verbania (Vb); in Liguria, presso le sedi di Andora (Sv) e Pietra Ligure (Sv).
I giovani avranno un compenso di 433,80 mensili e potranno usufruire di vitto gratuito. Nelle sedi di Cesano Boscone alcuni giovani avranno anche la possibilità dell’alloggio gratuito. In particolare i giovani parteciperanno, in base al progetto scelto, ad alcune delle seguenti attività: laboratori: falegnameria, bigiotteria, ricamo, ceramica, serra, atelier polifunzionale; attività sportive: calcio, piscina, palestra, psicomotricità, danzaterapia; uscite sul territorio: cinema, spettacoli, pizzeria, passeggiate; animazione: feste, ballo, canto, cineforum; vacanze estive; gite: montagna, mare, pellegrinaggi; accompagnamento personale.
Il Servizio Civile alla Fondazione Sacra Famiglia è un’occasione irripetibile, come raccontano alcuni dei ragazzi che lo stanno facendo quest’anno: «È un’esperienza bellissima – confida Francesca, 20 anni -, qui impari ad aiutare chi ha bisogno. E per me è stata anche un’occasione per capire meglio che cosa voglio fare da grande: la logopedista!». «Sono contenta di rendermi utile alle persone in difficoltà – spiega Elena – e nel contempo di avere un minimo di indipendenza economica in un’età in cui senti l’esigenza di non chiedere soldi ai genitori». Stefano ha 26 anni e una laurea in Scienze dei Beni Culturali: «Qui ho conosciuto un mondo diverso, pieno di umanità e di grande professionalità. È stato utile per la mia crescita e ho maturato la decisione di intraprendere un corso di studi che mi dia la possibilità di stare a contatto con queste persone». Come loro ci sono Francesca, Maria, Melania, Claudia, Ivana, Francisco, Valeria, tutti ragazze e ragazzi che hanno scelto la Sacra Famiglia.
Info: www.sacrafamiglia.org
Le domande dovranno pervenire entro lunedì 4 ottobre a: Fondazione Istituto Sacra Famiglia (Ufficio Volontariato / Servizio Civile – tel. 02.45677362 – p.zza Monsignor Moneta 1 – 20090 Cesano Boscone). Il Servizio Civile Nazionale, istituito con la legge 6 marzo 2001 n° 64 e svolto su base esclusivamente volontaria, è la possibilità, messa a disposizione dei giovani dai 18 ai 28 anni, di dedicare un anno della propria vita a favore di un impegno solidaristico. È un’importante occasione di crescita personale, ma anche un prezioso strumento per aiutare le fasce più deboli della società.I bandi per la selezione dei volontari sono stati pubblicati il 3 settembre. La Fondazione Istituto Sacra Famiglia Onlus avvierà cinque nuovi progetti per 19 giovani interessati a dedicare un anno della propria vita accanto ai suoi ospiti.I progetti saranno realizzati: in Lombardia, presso le sedi di Cesano Boscone (Mi), Settimo milanese (Mi) e Abbiategrasso (Mi); in Piemonte, presso la sede di Verbania (Vb); in Liguria, presso le sedi di Andora (Sv) e Pietra Ligure (Sv).I giovani avranno un compenso di 433,80 mensili e potranno usufruire di vitto gratuito. Nelle sedi di Cesano Boscone alcuni giovani avranno anche la possibilità dell’alloggio gratuito. In particolare i giovani parteciperanno, in base al progetto scelto, ad alcune delle seguenti attività: laboratori: falegnameria, bigiotteria, ricamo, ceramica, serra, atelier polifunzionale; attività sportive: calcio, piscina, palestra, psicomotricità, danzaterapia; uscite sul territorio: cinema, spettacoli, pizzeria, passeggiate; animazione: feste, ballo, canto, cineforum; vacanze estive; gite: montagna, mare, pellegrinaggi; accompagnamento personale.Il Servizio Civile alla Fondazione Sacra Famiglia è un’occasione irripetibile, come raccontano alcuni dei ragazzi che lo stanno facendo quest’anno: «È un’esperienza bellissima – confida Francesca, 20 anni -, qui impari ad aiutare chi ha bisogno. E per me è stata anche un’occasione per capire meglio che cosa voglio fare da grande: la logopedista!». «Sono contenta di rendermi utile alle persone in difficoltà – spiega Elena – e nel contempo di avere un minimo di indipendenza economica in un’età in cui senti l’esigenza di non chiedere soldi ai genitori». Stefano ha 26 anni e una laurea in Scienze dei Beni Culturali: «Qui ho conosciuto un mondo diverso, pieno di umanità e di grande professionalità. È stato utile per la mia crescita e ho maturato la decisione di intraprendere un corso di studi che mi dia la possibilità di stare a contatto con queste persone». Come loro ci sono Francesca, Maria, Melania, Claudia, Ivana, Francisco, Valeria, tutti ragazze e ragazzi che hanno scelto la Sacra Famiglia.Info: www.sacrafamiglia.orgLe domande dovranno pervenire entro lunedì 4 ottobre a: Fondazione Istituto Sacra Famiglia (Ufficio Volontariato / Servizio Civile – tel. 02.45677362 – p.zza Monsignor Moneta 1 – 20090 Cesano Boscone).

Ti potrebbero interessare anche:

Questo sito fa uso dei cookie soltanto per facilitare la navigazione Maggiori Informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi