Ciclo di tre incontri nella prospettiva delle elezioni del 2011. Si parlerà di lavoro, welfare ed Expo


Redazione

Dopo la positiva esperienza del ciclo di incontri “Idee per Milano”, tenutosi per le elezioni comunali del 2006, le Acli provinciali propongono una serie di tre incontri sui problemi della città, per offrire un contributo per l’appuntamento elettorale municipale del 2011 a partire dall’azione sociale del movimento aclista e con l’obiettivo di suscitare idee e proposte per reagire alla crisi.
Il ciclo di incontri è stato organizzato seguendo le stesse coordinate della scorsa edizione: la centralità, per la politica e per l’Amministrazione comunale, della persona, delle famiglie e dei cittadini. Ma vi è stata aggiunta un’attenzione particolare agli effetti della crisi economica e finanziaria sulla vita delle famiglie e dei lavoratori, alimentata dall’impegno dalle Acli, insieme con la Caritas Ambrosiana, alla gestione del Fondo Famiglia-Lavoro e sulla base dei dati dell’Osservatorio lavoro Acli, avviato in collaborazione con il Dipartimento di sociologia dell’Università Cattolica.
Gli incontri avranno un taglio seminariale e si svolgeranno a partire da mercoledì 27 ottobre alle 17.30 nell’Auditorium “Luigi Clerici” di via della Signora 3. Nel primo seminario si parlerà di “Lavoro e sviluppo a Milano per una ripresa economica e sociale”. Interverranno tra gli altri Francesco Marcaletti, sociologo dell’Università cattolica di Milano; Enrico Farinone, deputato; Giuseppe Saronni, segretario Cisl Milano; Luciano Venturini, docente di Economia politica alla Cattolica; Carlo Stelluti, sindacalista e politico e Gianni Bottalico, presidente provinciale delle Acli. Il ciclo di incontri proseguirà martedì 9 novembre con “Il welfare ambrosiano tra risorse calanti e bisogni crescenti delle persone e delle famiglie” e lunedì 22 novembre con “L’Expo come occasione per una migliore qualità di vita, dell’ambiente, dell’abitare”. Dopo la positiva esperienza del ciclo di incontri “Idee per Milano”, tenutosi per le elezioni comunali del 2006, le Acli provinciali propongono una serie di tre incontri sui problemi della città, per offrire un contributo per l’appuntamento elettorale municipale del 2011 a partire dall’azione sociale del movimento aclista e con l’obiettivo di suscitare idee e proposte per reagire alla crisi.Il ciclo di incontri è stato organizzato seguendo le stesse coordinate della scorsa edizione: la centralità, per la politica e per l’Amministrazione comunale, della persona, delle famiglie e dei cittadini. Ma vi è stata aggiunta un’attenzione particolare agli effetti della crisi economica e finanziaria sulla vita delle famiglie e dei lavoratori, alimentata dall’impegno dalle Acli, insieme con la Caritas Ambrosiana, alla gestione del Fondo Famiglia-Lavoro e sulla base dei dati dell’Osservatorio lavoro Acli, avviato in collaborazione con il Dipartimento di sociologia dell’Università Cattolica.Gli incontri avranno un taglio seminariale e si svolgeranno a partire da mercoledì 27 ottobre alle 17.30 nell’Auditorium “Luigi Clerici” di via della Signora 3. Nel primo seminario si parlerà di “Lavoro e sviluppo a Milano per una ripresa economica e sociale”. Interverranno tra gli altri Francesco Marcaletti, sociologo dell’Università cattolica di Milano; Enrico Farinone, deputato; Giuseppe Saronni, segretario Cisl Milano; Luciano Venturini, docente di Economia politica alla Cattolica; Carlo Stelluti, sindacalista e politico e Gianni Bottalico, presidente provinciale delle Acli. Il ciclo di incontri proseguirà martedì 9 novembre con “Il welfare ambrosiano tra risorse calanti e bisogni crescenti delle persone e delle famiglie” e lunedì 22 novembre con “L’Expo come occasione per una migliore qualità di vita, dell’ambiente, dell’abitare”.

Ti potrebbero interessare anche:

Questo sito fa uso dei cookie soltanto per facilitare la navigazione Maggiori Informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi