Sirio 04-10 marzo 2024
Share

Il dopo-Expo/2

L’Edicola Caritas “trasloca” a Matera

Il mini-padiglione sarà trasferito nel capoluogo lucano (Capitale europea della cultura nel 2019) e utilizzato dalla diocesi locale per ospitare gli eventi promossi quell’anno

7 Febbraio 2016

Dal sito espositivo di Milano ai “sassi” di Matera. L’Edicola Caritas avrà una seconda vita nella città della Basilicata, Capitale europea della cultura nel 2019. Il mini padiglione che ha accolto i visitatori di Expo Milano 2015 sarà utilizzata infatti dall’Arcidiocesi di Matera Irsina per ospitare gli eventi che la Chiesa locale organizzerà durante la manifestazione.

L’allestimento probabilmente sarà diverso da quello proposto a Milano per i visitatori di Expo, dato che differente è il tema del programma («Open the future – Aprire al futuro», un titolo non centrato specificatamente sulla nutrizione, anche se non del tutto disgiunto). Alcune delle sue “perle” più preziose potrebbero comunque essere recuperate. L’opera Energia dell’artista tedesco Wolf Vostell, per esempio, è stata riconsegnata al Museo di Extremadura (Spagna) che ne è proprietario, ma potrebbe essere ridata in prestito a Matera. Lo stesso potrebbe accadere con l’altro pezzo forte: la colonna delle disuguaglianze. L’opera, realizzata da Caritas Ambrosiana, diventerà infatti un’installazione permanente nelle sede di Caritas Internationalis a Roma, per ricordare la partecipazione all’Expo; ma potrebbe essere riprodotta per la manifestazione in programma nella città della Basilicata.