Nel 2012 i palcoscenici lombardi hanno registrato circa 20 mila ingressi, con 25 mila imprese attive in regione e un fatturato superiore ai 4 milioni di euro. Per l’Expo il Piccolo lancia i suoi programmi

di Cristina CONTI

sale della comunità castellanza

Ventimila ingressi agli spettacoli e un fatturato che ha superato i 4 milioni di euro nel 2012. Sono i numeri del teatro in Lombardia, secondo un’elaborazione della Camera di Commercio di Milano.

Un volume di affari che rappresenta il 28% del totale nazionale e un settore che registra una crescita del 15,3%. Solo a Milano sono stati spesi in un anno 90 milioni di euro in cinema, teatro, concerti e musei: il 7% di tutta la spesa per cultura, tempo libero e giochi. «La cultura rappresenta un elemento decisivo per la qualità della vita in città – commenta Pier Andrea Chevallard, segretario generale della Camera di Commercio -, ma è anche un fattore importante di attrattiva internazionale per un territorio come quello milanese, dove le attività culturali sono importanti come vera e propria impresa. Ecco perché, anche vista di Expo, occorre continuare a puntare sul rafforzamento di questo settore».

Sono 25 mila le imprese attive nella cultura in Lombardia. Una su cinque in Italia, e impiegano quasi 112 mila addetti, il 30% del totale nazionale, 27 in tutta la Lombardia. In regione il 55,7% delle attività si trova a Milano, con 14.238 imprese, dove la produzione raggiunge un valore di quasi 24 miliardi di euro. Seguono Brescia con 2.467 imprese e Bergamo con 1.834. Se si considera il numero di addetti, dopo Milano vengono invece Monza e Brianza con 12.925 e Bergamo con 5.606.

E proprio in vista dell’Esposizione Universale il Piccolo Teatro di Milano ha appena presentato un programma speciale che accompagnerà la città durante i sei mesi della manifestazione. Oltre 250 appuntamenti da maggio a ottobre si susseguiranno nelle tre sale Strehler, Grassi e Studio Melato e al chiostro di via Rovello, che sarà la quarta sala, sempre aperta. Dalla Scuola di Ballo dell’Accademia della Scala ai grandi classici di Goldoni (Arlecchino servitore di due padroni con Ferruccio Soleri, Le donne gelose, La bottega del caffè), da Ingmar Bergman a Euripide, senza tralasciare i festival (MiTo Settembre Musica, MilanoFilm Festival e Milano Flamenco Festival), Per i più piccoli, ma non solo, la Compagnia marionettistica dei Colla, invece, metterà in scena la Turandot. «Il Piccolo Teatro è uno dei più importanti ambasciatori della cultura italiana in Italia e nel mondo», conclude Chevallard.

Ti potrebbero interessare anche:

Questo sito fa uso dei cookie soltanto per facilitare la navigazione Maggiori Informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi