Sirio 20 -25 maggio 2024
Share

Televisione

Il Paese Ritrovato in un docufilm su Rai3

Giovedì 21 settembre, XXX Giornata Mondiale Alzheimer, alle 21.15 in onda «La Memoria delle Emozioni». Tra i protagonisti alcuni residenti del villaggio fondato da La Meridiana dedicato alle persone che soffrono di questa malattia

20 Settembre 2023

Giovedì 21 settembre, XXX Giornata Mondiale Alzheimer, alle 21.15 su Rai3, andrà in onda La Memoria delle Emozioni, docufilm scritto da Marco Falorni e Andrea Frassoni, diretto da Marco Falorni, prodotto da Libero Produzioni in collaborazione con Rai Documentari, presentato in anteprima il 7 settembre al Festival Internazionale del Cinema di Venezia. Al docufilm (vedi qui la locandina) hanno partecipato Francesca Fialdini, Marco Trabucchi, Giulio Scarpati, Diego Dalla Palma, Enrico Ruggeri e i residenti de Il Paese Ritrovato, il villaggio dedicato alle persone con Alzheimer, fondato da La Meridiana Società Cooperativa Sociale.

La Memoria delle Emozioni svela come, nonostante l’Alzheimer porti al declino delle funzioni cognitive e al deterioramento della personalità, la capacità dei malati di percepire emozioni e sentimenti possa rimanere viva e accesa. Le persone con questa patologia riescono infatti a sentire e ricambiare l’amore, l’affetto per i propri cari, l’empatia con gli altri. Il documentario racconta le vicende di chi ogni giorno ha a che fare con questa malattia e, nonostante le difficoltà e i momenti di sconforto, dimostra un approccio positivo alla vita. Sono le storie di Annamaria, Sante, Angelina, Antonella, uomini e donne che vivono al Paese Ritrovato.

La potenza delle emozioni

Ad accompagnare in questo viaggio c’è Francesca Fialdini, che fa conoscere da vicino le storie dei protagonisti e dei loro familiari: un percorso ricco di sorrisi, qualche lacrima, emozioni e spunti di riflessione. Così Francesca ha commentato questa esperienza: «Fare parte di un progetto che guarda da vicino una delle fragilità che ci spaventano di più – come la perdita di memoria – mi messo ha messo di fronte alla potenza delle emozioni. Ascoltarle e lasciare vibrare dentro di noi, sentirne le vibrazioni e saperle riconoscere, ci aiuta a conoscere meglio il mondo, gli altri esseri umani e noi stessi facendo tesoro di attimi che altrimenti rischiamo di perdere per sempre. E che nel momento in cui li perdiamo davvero avranno comunque avuto un ruolo importantissimo nella storia di chi abbiamo incontrato. E poi ho potuto conoscere persone che oltre a essere altamente qualificate nella formazione medica sanno mettere delicatezza e ascolto al centro dei trattamenti. Chi perde la memoria si sente smarrito e sempre più solo, avere chi si prende cura di te da un senso al pezzo di cammino che resta da fare, anche se non ne riconoscerai più il volto».

Insieme a lei Marco Trabucchi, medico esperto di Alzheimer, Giulio Scarpati e Diego Dalla Palma racconteranno con sincerità la propria esperienza familiare. La sigla finale è affidata a Enrico Ruggeri, che proprio al Paese Ritrovato ha ambientato il videoclip realizzato sempre da Libero produzioni, del suo ultimo brano Dimentico, ispirato a una persona malata di Alzheimer.

Per il co-autore Andrea Frassoni, «questo documentario è una produzione che per contenuti e persone coinvolte sta molto a cuore al nostro team, che ha portato avanti con impegno e dedizione, ma è sicuramente stato fondamentale la partecipazione sentita di Rai Documentari e La Meridiana, che hanno da sempre creduto in questo progetto, delle famiglie che  ci hanno permesso di far conoscere la loro storia anche per aiutare altre persone che devono affrontare le stesse situazioni e i talent Fialdini, Scarpati, Dalla Palma e Ruggeri che con la loro sensibilità e ciascuno con il proprio talento hanno certamente impreziosito questa produzione.”

Marco Falorni, regista e co-autore, ricorda che «l’anno scorso eravamo sempre a Venezia con il nostro cortometraggio Rosa ispirato a una donna con Alzheimer. Quel lavoro è stato seminale e ci ha fatto tornare a Venezia con prodotto ancora più completo e approfondito. Una bella soddisfazione che si unisce alla messa in onda del 21 settembre su Raitre».