Bando rivolto alle realtà dilettantistiche, allo scopo di sostenere sia le spese ordinarie, sia quelle legate all’emergenza sanitaria. Budget di quasi 4 milioni, possibili sovvenzioni fino a 10 mila euro

sport-dilettanti_1

Fondazione Cariplo e Regione Lombardia insieme per sostenere le organizzazioni sportive dilettantistiche lombarde. Il budget complessivo è di oltre 3,7 milioni di euro. Il bando «È di nuovo sport» (www.bandi.servizirl.it) raddoppia ampiamente la dotazione finanziaria a disposizione della società sportive lombarde – passando da 1,6 milioni degli anni scorsi a 3,7 milioni del 2020 – e permette di ricevere un contributo massimo fino a 10 mila euro a tutte le realtà che entreranno in graduatoria.

Giovanni Fosti, presidente di Fondazione Cariplo, sottolinea: «Le attività sportive svolgono un ruolo importante nella costruzione di legami all’interno delle nostre comunità e nella promozione di uno stile di vita sano e attivo, specialmente per i giovani e i bambini. Lo sport è inoltre un ambito in cui sperimentare il valore e la forza dell’essere parte di una stessa realtà. Vogliamo sostenere le associazioni e le organizzazioni non profit in ambito sportivo perché possano continuare a offrire queste opportunità ai nostri ragazzi e al nostro territorio».

Aggiunge Martina Cambiaghi, assessore a Sport e Giovani di Regione Lombardia: «Con l’emergenza sanitaria il mondo sportivo ha attraversato un momento molto complicato. Con questa misura vogliamo dare un aiuto concreto alle associazioni e società sportive dilettantistiche che, nonostante la sospensione dell’attività, hanno dovuto sostenere spese di carattere ordinario e, parallelamente, hanno visto ridotte significativamente le loro entrate. Siamo la Regione più sportiva d’Europa e vogliamo tornare a essere il centro del mondo sportivo italiano».

Il bando ha l’obiettivo di sostenere l’esercizio della pratica sportiva per tutta la cittadinanza, con conseguenti benefici fisici, relazionali e cognitivi, nonché di prevenzione sanitaria, oltre a promuovere il valore inclusivo dello sport e la sua capacità di contribuire alla creazione di un tessuto sociale accogliente e collaborativo. Intende inoltre valorizzare le associazioni e società sportive dilettantistiche quale parte integrante e fondamentale della comunità, grazie al valore formativo-educativo dell’attività motoria, in particolare per bambini e giovani, e alla connessa capacità di promuovere stili di vita sani e attivi e di contrastare i comportamenti devianti.

Le risorse sono a disposizione di Comitati e le Delegazioni regionali lombarde di Federazioni sportive nazionali, Discipline sportive associate ed Enti di promozione sportiva, riconosciuti dal Coni o dal Cip (Comitato italiano paralimpico) e di Associazioni e Società sportive dilettantistiche (Asd e Ssd) senza scopo di lucro, iscritte al registro Coni o sezione parallela Cip e con sede legale o operativa in Regione Lombardia.

Il bando comprende sia le spese ordinarie, sia quelle legate all’emergenza sanitaria. Il contributo concesso sarà pari al massimo al 70% delle spese ammissibili e andrà da un minimo di 6 mila euro a un massimo di 10 mila euro. Le domande di contributo devono comprendere spese riferite al periodo compreso tra l’1 settembre 2019 e il 15 settembre 2020.

Ti potrebbero interessare anche:

Questo sito fa uso dei cookie soltanto per facilitare la navigazione Maggiori Informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi