Un convegno in Cattolica conclude le iniziative promosse per i 50 anni di attività della onlus che si occupa dei casi di grave emarginazione sociale

Persone senza dimora

Una giornata sul tema del reinserimento di persone senza dimora per chiudere le iniziative promosse in occasione dei 50 anni di attività: questo il senso del convegno in programma venerdì 16 novembre, presso l’Università Cattolica del Sacro Cuore (via Nirone 15, Milano), organizzato da Cena dell’Amicizia Onlus, associazione di volontariato che dal 1968 incontra, accoglie e reinserisce nella società persone in condizione di grave emarginazione sociale, in particolare uomini e donne senza dimora.

La giornata sarà aperta alle 9.30 dalla presentazione a cura di Carla Gussoni, presidente di Cena dell’Amicizia. Seguirà la proiezione di un video sull’associazione, con la regia di Giuseppe Baresi, docente di regia alla Scuola di Cinema “Luchino Visconti”. Dopo i saluti istituzionali del professor Alessandro Antonietti (preside di Facoltà all’Università Cattolica) e di Alessandro Carta (vicepresidente Fio.PSD), alle 10.30 don Virginio Colmegna, presidente della Casa della Carità, introdurrà i temi della giornata parlando di «Azioni di accoglienza e integrazione».

Alle 10.45 sarà la volta de La scena della Cena, un “corto” teatrale a cura del Centro di cultura e iniziativa teatrale “Mario Apollonio” dell’Università Cattolica, diretto da Claudio Bernardi.

Alle 11 «I mutamenti del sistema di welfare per le persone senza dimora del Comune di Milano» sarà il tema dell’intervento di Pierfrancesco Majorino, assessore comunale alle Politiche sociali, mentre alle 11.30 l’Area Emergenze Sociali, Dirirtti e Inclusione del Comune presenterà «L’esperienza dei fondi PON Inclusione a Milano – dall’emergenza ai servizi: trasformazioni e cambiamenti».

Dopo il buffet toccherà a Senza Cena che pena!, un altro “corto” teatrale a cura del Cit “Mario Apollonio”. Alle 14.30 Daniela Marzana (Phd al Dipartimento di Psicologia dell’Università Cattolica) parlerà de «L’intervento di comunità nelle fragilità estreme».

Alle 15 si terrà una tavola rotonda su «Esperienze di integrazione che intendono incidere sul sistema delle politich10e sociali». Moderati da Andrea Gazziero (responsabile dei progetti di reinserimento per Cena dell’Amicizia) interverranno Michele Righetti, direttore di Casa Accoglienza il Samaritano, Caritas diocesana di Verona e membro del direttivo di fio.PSD («L’intervento nei confronti della grave marginalità adulta secondo l’approccio Housing First: esempi di buone prassi»), Alessandro Carta, vicepresidente Cooperativa Soc. Il Simbolo, Pisa e Vicepresidente fio.PSD («Interventi di sistema per incidere sulla povertà») e Gianpaolo Barbetta, Fondazione Cariplo Milano («Investire su un bisogno per incidere su un sistema di servizi»).

Alle 17 conclusioni a cura della presidente Carla Gussoni.

La partecipazione è libera fino a esaurimento dei posti (info: progetti@cenadellamicizia.it)

Ti potrebbero interessare anche:

Questo sito fa uso dei cookie soltanto per facilitare la navigazione Maggiori Informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi