L’onorificenza da parte del Capo dello Stato comunicata dal Prefetto all’interessato, che commenta: «Una gioia che voglio condividere con tutti»

di Alessio TAVECCHIO

Alessio Tavecchio
Alessio Tavecchio sul palcoscenico durante uno dei suoi spettacoli

Quando lo sforzo è grande e le difficoltà ti fanno quasi perdere di vista l’obiettivo a cui stai puntando, ecco che qualcosa accade e il sole splende ancora più caldo che mai.

Ho appena ricevuto dal Presidente della Repubblica l’onorificenza di Cavaliere dell’Ordine “Al Merito della Repubblica Italiana”. Da oggi sono Cavaliere Alessio Tavecchio, una gioia che voglio condividere con tutti voi… e sempre più avanti tutta!!!

Se vi dico come ho risposto alla segretaria del Prefetto di Monza che mi comunicava l’onorificenza, vi verrà da ridere… Pensavo fosse una delle tante nomine che si dimenticano dopo due mesi, poi avevo un webinar da condurre di lì a due minuti e le ho detto pure che non avevo tempo…

Pian piano mi sto rendendo conto del valore di questa cosa. Mi hanno detto che il Presidente della Repubblica ne emette solo 25 ogni anno e la cosa quasi mi imbarazza. Vorrei poter sfruttare al meglio questa occasione che la vita mi regala, per portare meriti e immagine alla mia Fondazione e al Panathlon Club Milano, che ho subito sentito come un fratello fin dal primo giorno: le uniche due realtà di cui faccio parte e in cui credo fermamente per i valori che rappresentano, solidarietà, sport, inclusione, rispetto per la vita e onore per la fatica…

Sto ricostruendo come è stata proposta la mia candidatura, che poi è stata scelta. Attuale Prefetto di Monza è la dottoressa Patrizia Palmisani, che nel 2017 era Prefetto di Lodi, dove mi sono esibito su un palco davanti a 800 studenti con lo spettacolo che ho ideato Guida Ridi Vivi, oggi diventato La vita in un secondo. Uno spettacolo teatrale partecipativo, dove coinvolgo il pubblico in maniera attiva portando qualcuno anche sul palco, parlando di consapevolezza del valore della vita nell’ambito della sicurezza stradale, dove il rispetto delle regole non sia più una imposizione, ma la conseguenza di aver dato valore alla vita propria e altrui. In quel progetto erano coinvolti i Prefetti di Lodi e Monza, il Comune di Monza, la Regione Lombardia, il Rotary Club PL Monza… Un vero successo fatto di cinque spettacoli. Si vede che da lì è nato tutto.

Progetto Vita (in allegato) sono i percorsi formativi che porto nelle scuole e nelle aziende in tutta Italia. Riesco a sensibilizzare e motivare 20 mila persone ogni anno e per me è sempre una occasione di crescita e confronto. Se calcolate che da vent’anni mi prodigo in questo campo, potete capire perché mi capita di andare al mare a Cuba o a Majorca e in spiaggia sentire una voce dire: «Alessio! Mi ricordo di te quando ero a scuola o quando sei venuto nella mia azienda o al convegno…».

E se tutto questo può contribuire a migliorare questo mondo, che ben venga.

Ti potrebbero interessare anche:

Questo sito fa uso dei cookie soltanto per facilitare la navigazione Maggiori Informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi