La Chiesa locale impegnata in iniziative finalizzate favorire la condivisione e la socializzazione. Ma le occasioni di riflessione sono proposte a tutta la popolazione

di Cristina CONTI

Canonico Giampietro Corbetta

Attività specifiche non solo per i giovani, ma anche per i più anziani e incontri tematici per aiutare i parrocchiani a riflettere sulle vicende contemporanee. Questi gli elementi che caratterizzano le iniziative promosse dal Decanato di Arcisate (Va). «Il nostro non è un territorio vecchio. Ma è chiaro che, soprattutto nei Paesi più piccoli, i giovani preferiscono spostarsi altrove per cercare un lavoro e costruirsi una famiglia», commenta il canonico Gianpietro Corbetta, parroco di San Vittore.

Così se i più giovani vengono coinvolti con uscite e momenti di condivisione, per gli anziani c’è un Movimento Terza Età molto attivo, gestito a livello decanale. Un raduno mensile, attività culturali, cineforum, pellegrinaggi e uscite non solo di preghiera, ma anche per passare insieme qualche ora serenamente: sono alcune delle occasioni che gli anziani del territorio hanno per ritrovarsi insieme, «iniziative che hanno molto riscontro in termini di partecipazione e sono molto apprezzate dagli over65 che abitano qui», commenta don Corbetta. A Natale, poi, nella parrocchia di Arcisate vige la consuetudine di portare un panettone a tutti gli ultra ottantenni: sono oltre 100 su un totale di 10 mila abitanti.

Spesso inoltre si organizzano momenti di riflessione comune che coinvolgono tutto il Decanato a prescindere dall’età dei partecipanti. “In generale seguiamo la pastorale ordinaria della diocesi: anche la vita delle parrocchie è strutturata su questa base. Certo, siamo un territorio di piccole dimensioni e lo facciamo secondo le nostre capacità. Negli ultimi due o tre anni, però, abbiamo organizzato anche incontri dedicati all’arte, con la partecipazione del professor Filippetti, e alla cultura», aggiunge don Corbetta. Incontri che cercano di approfondire la storia delle bellezze architettoniche del territorio, oppure che hanno come tema eventi o problemi tipici della società contemporanea. E tra gli interlocutori ci sono testimoni di calibro nazionale o internazionale, come per le iniziative che hanno affrontato la questione del gender o le difficoltà della famiglia oggi, oppure quello che ha avuto come tema la situazione dei cristiani nei Paesi Arabi e che ha visto la partecipazione del direttore di Asianews, padre Bernardo Cervellera: «Non facciamo tantissime iniziative: per ora ne possiamo contare quattro o cinque – precisa don Corbetta -. Si tratta di attività che nascono dalla necessità del momento e che sono legate all’emergere di particolari problematiche sociali».

Altre iniziative culturali aperte a tutti sono quelle realizzate in collaborazione con la sala cinematografica San Giorgio di Bisuschio (Va). La sala è stata ristrutturata nel 1994 e fa parte di un complesso edilizio destinato ad attività e a spettacoli pubblici della Comunità parrocchiale. Proiezioni di film, cineforum, concerti, conferenze e intrattenimento coinvolgono anche in questo caso tutto il Decanato.

 

Ti potrebbero interessare anche:

Questo sito fa uso dei cookie soltanto per facilitare la navigazione Maggiori Informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi